you reporter

CONETTA

Profughi, 12 a rischio processo

Inchiesta per le irregolarità nella gestione dell’ex base.

Profughi, 12 a rischio processo

La procura di Venezia ha chiesto il rinvio a giudizio per dodici persone, tra cui due ex prefetti di Venezia (Domenico Cuttaia e Carlo Boffi), nell’ambito dell’inchiesta sul centro migranti di Conetta, avviata dopo la morte di una migrante ivoriana. Nei guai,

Le accuse vanno, a vario titolo, dalla frode nell’esecuzione del contratto alla truffa ai danni dello Stato, passando per la rivelazione di notizie riservate. In particolare, la procura ipotizza che a capo del sistema ci fossero i padovani Simone Borile, amministratore di fatto di Edeco; la moglie Sara Felpati, vicepresidente della coop; Gaetano Battocchio, presidente del cda; e Annalisa Carraro, componente del cda.

Sono accusati di frode in pubbliche forniture e truffa aggravata per non aver rispettato, tra il 2016 e il 2017, il contratto di accoglienza firmato con la prefettura, con carenze nel numero di operatori - mediamente 14 in meno rispetto al dovuto - nell’assistenza sanitaria ai migranti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl