you reporter

Università

I campioni dell’arte della mediazione

Longato e Imbesi si sono imposti ottenendo il premio il premio “Miglior caso Bed and Breakfast”

I campioni dell’arte della mediazione

Gli studenti di giurisprudenza di Rovigo vincono ancora alle gare nazionali di mediazione. Nuovo successo delle squadre rodigine alla seconda edizione di “Mediazioni a Verona” (Mav), l’iniziativa della Camera arbitrale di Milano, realizzata in collaborazione con l'università di Verona, che si è tenuta il 4 e 5 ottobre scorsi.

Alla competizione hanno partecipato due squadre formate da studenti della sede di Rovigo del Dipartimento di giurisprudenza dell’università di Ferrara: l’una composta da Sara Melini e Sara Vecchi, l’altra da Valentina Longato e Luigi Imbesi.

Proprio Longato e Imbesi si sono contraddistinti per la più proficua gestione del caso che gli era stato sottoposto, ottenendo il premio “Miglior caso Bed and Breakfast”.

Le 22 squadre universitarie presenti a Verona si sono sfidate in una serie di mediazioni simulate, con lo scopo di dimostrare la loro capacità a negoziare controversie in modo cooperativo ed efficace. In questo tipo di competizioni ogni squadra è composta da due studenti, i quali ricoprono il ruolo di parte e di legale. I partecipanti devono dare prova di avere capacità negoziali, essendo in grado di esporre e analizzare le posizioni in campo per poi procedere alla difesa degli interessi contrapposti, individuando le alternative possibili al fine di giungere a un proficuo accordo tra i contendenti.

Il successo della squadra rodigina di quest’anno si va ad aggiungere ai premi conquistati l’anno scorso nella stessa competizione veronese, oltre a quelli già ottenuti alla Cim (Competizione italiana di mediazione) svolta a Milano nel 2018 e nel 2017.

Proprio per prepararsi alla prossima competizione italiana di mediazione, che si terrà a Milano dal 27 al 29 febbraio 2020, inizieranno a breve gli allenamenti degli studenti del dipartimento di giurisprudenza di Rovigo, da pochi giorni insediato nella nuova e prestigiosa sede di Palazzo Angeli.

I ragazzi saranno seguiti e preparati non solo dai docenti ma soprattutto dai mediatori professionisti della sezione Geo-Cam di Rovigo (Caterina Ferrari, Paolo Guidetti e Giulia Turchetti), che già in passato hanno affiancato i ragazzi nella preparazione alle varie competizioni cui hanno preso parte.

Ai docenti e ai mediatori professionisti quest’anno si affiancheranno altresì degli “Junior coach”, ovvero degli studenti che hanno partecipato alle scorse edizioni della Cim e della Mav, maturando una significativa esperienza pratica che consentirà loro di aiutare e allenare i loro colleghi nella fase di preparazione alla gara.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl