you reporter

Ceregnano

Il cimitero in versione horror

Le foto sono macabre. Dopo le numerose segnalazioni, nessuno è intervenuto

Il cimitero in versione horror

 “Quelle ossa abbandonate offendono i nostri cari. Sono di persone che hanno abitato a Ceregnano e non meritano questo trattamento”.

Queste le parole con le quali alcuni cittadini del comune polesano, spiegano la situazione in cui si trova il cimitero. Mandibole, femori, cranio e ossa affiorano dal terreno creando disagio tra coloro che si vedono costretti, per portare un fiore ai loro cari, a camminare tra resti di fiori finti, frammenti di lapidi e nomi spezzati e pezzi di ossa.

Alcuni residenti, dopo essere stati al campo santo per un saluto ai loro cari, hanno scattato diverse fotografie che lasciano ben poco all’immaginazione. Certo, non c’è nemmeno bisogno di avvicinarsi troppo, perché si vedono ad occhio nudo e sono anche vicino a sepolture effettuate di recente.

A detta di chi ce lo ha segnalato, ce ne sono di piccole e di più grandi, addirittura di intere, e sarebbero li da diverso tempo.

La cosa che più da fastidio è il fatto che nessuno, nemmeno gli operai della ditta che ha in appalto la gestione e la cura del cimitero comunale, abbia provveduto a raccoglierle per metterle, magari, in un ossario comune. Le foto che ci sono arrivate rappresentano una conferma, purtroppo macabra, alle problematiche evidenziate nei giorni scorsi da più parti.

Sulla "Voce" di sabato 12 ottobre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl