you reporter

OTTOBRE RODIGINO

Luna Park col silenziatore per convivere col cinema

Rovigo Fiere e giostrai hanno trovato una accordo per consentire la programmazione del Cinecolonne. Negli orari dei film si abbassa la musica.

Luna Park 2

Luna Park a Rovigo

Censer e Luna Park, un matrimonio che non è mai funzionato. Da qualche anno l’ente Rovigo Fiere sta provando a ottenere lo spostamento del Luna Park, grande attrazione per tutti i rodigini. “Speriamo nel 2020 - premette Barbara Rigobello dell’ente Rovigo Fiere - sembra che qualcosa si stia muovendo in questo senso.

Anche perché originariamente qui c’era una esposizione di macchine agricole con aziende che arrivavano anche da fuori provincia per partecipare e portava tantissima gente”.

La soluzione tampone per quest’anno è stata trovata tra i vertici di Rovigo Fiere e gli organizzatori del Luna Park soprattutto con riguardo alla programmazione del Cinecolonne: “Sono venuti anche i giostrai a sentire che nelle sale del cinema rimbomba tutto”.

Così a quanto pare, sarà un Luna Park con il silenziatore. A partire dall’orario di programmazione dei film che quest’anno hanno portato 20.600 spettatori da ottobre ad aprile scorso, saranno spenti gli stereo e “abbassati i toni”, per consentire agli spettatori di godersi la pellicola. Una soluzione che comunque non è destinata durare nel tempo, visto che, l’affluenza delle persone e il rumore dei macchinari generano comunque frastuono. Insomma, “speriamo nel 2020”, sorridono Barbara Rigobello e Bruno Meneghin, organizzatori storici del Rovigo Expo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl