you reporter

BOTTRIGHE

Il Plinius fa “tremare” il duomo

Tutto il pubblico in piedi per cantare insieme il “Signore delle cime”: grande emozione

Il Plinius fa “tremare” il duomo

Si sapeva che non era un concerto qualunque e non lo è stato, in un luogo non qualunque e con un presentatore non qualunque.

Il coro femminile Plinius diretto da Antonella Pavan si è esibito nel duomo di Arzignano, nella patria del cantastorie Bepi De Marzi, insieme al coro Voci di Sese diretto da Riccardo Baldisserotto per dare vita al “Concerto di Ognissanti” nella chiesa dedicata proprio a tutti i Santi.

L’evento musicale è iniziato con il romantico suono delle campane quasi a voler chiamare al concerto tutta la vallata, quei borghi, sentieri e angoli tanto cari al maestro e che hanno ispirato il poeta del “Signore delle cime” che gli è valso il riconoscimento di commendatore dal presidente della Repubblica. Così De Marzi nel presentare i singoli brani ha accompagnato i presenti tra le contrà, le montagne, i boschi, i luoghi che cantano la natura ed esaltano l’umanità.

Ha posto particolare attenzione a coloro che nei decenni hanno abbandonato i propri paesi, quelli che oggi si chiamano migranti, visti con diffidenza ma spesso con ostilità, tradendo lo spirito di quei luoghi e di tutto il Veneto la cui storia è fatta di storie di accoglienza e fratellanza.

Allora Bepi ha chiesto ai due cori di cantare insieme “I bambini del mare” accompagnati alla chitarra da Silvano Ceranto affinché quelle note e quelle parole possano far riflettere sul dramma dei profughi. Una storia di migranti è anche quella di Beniamino in “Benia Calastoria” dolcemente cantata dalle ragazze di Bottrighe.

Sulla "Voce" di martedì 5 novembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl