you reporter

Cavarzere

Ater presenta il conto per 405 case

Il sindaco: “Se avessimo saputo del debito, non avremmo mai acquistato quegli alloggi”.

Ater presenta il conto per 405 case

Quattrocentocinque appartamenti ristrutturati. E l’Ater presenta il conto al Comune, anche se quando sono stati fatti i lavori - nel lontanissimo 2002 - quegli alloggi non erano ancora di proprietà del municipio, lo sarebbero diventati soltanto nel 2005. Ma il caso, ora, è sul tavolo del giudice, perché l’Ater, dopo aver perso in primo grado, ha deciso di trascinare il Comune (così come Chioggia, Dolo, Venezia e altri municipi della provincia) in Appello, per farsi risarcire gli 800mila euro che ritiene di dover incassare.

Il sindaco di Cavarzere Henri Tommasi spiega però la posizione del Comune di Cavarzere: “Gli edifici in questione, al tempo, appartenevano al ministero e non erano dunque a carico del nostro Comune. Per questo, abbiamo deciso di resistere all’appello e di costituirci contro l’arte”.

“E’ stato contestato in primo luogo il fatto che nel momento del trasferimento di proprietà degli edifici, il Comune non aveva cognizione dei debiti presenti - dice Tommasi - nessun debito verso l’Ater era stato certificato nel momento del passaggio di proprietà, infatti il Comune aveva deciso di acquisire quegli immobili perché esenti da debiti, altrimenti avrebbe verificato se il gioco valeva la candela”.

Pensavo che la questione fosse chiusa, anche perché l’Ater ha perso di fronte a tutti i Comuni che erano stati chiamati in causa - conclude il sindaco - ma hanno deciso di fare un appello e noi ci siamo costituiti regolarmente”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl