you reporter

QUALITA’ DELLA VITA

Ancora troppi i suicidi in Polesine

La classifica sulla sicurezza sociale e personale pone Rovigo al 45esimo posto. In 21 si sono tolti la vita. Rovigo è ultima in Veneto e ha anche per il più alto tasso di disoccupazione tra giovani

Ancora troppi i suicidi in Polesine

Un suicidio in stazione a Rovigo

19/11/2019 - 22:23

Morti e feriti in incidenti stradali, decessi per tumore, infortuni sul lavoro, ma anche incidenza di suicidi e reati a sfondo sessuale e disoccupazione giovanile. Sono misuratori che - secondo la classifica 2019 di Italia Oggi e La Sapienza - indicano la capacità di un territorio di restituire una sensazione generale di “sicurezza sociale e personale”.

Rovigo si trova al 45esimo posto in Italia, superata da grandi città come Milano, Firenze e Bologna ma davanti a Torino e Palermo. Il Polesine è comunque ultimo in Veneto: Belluno, infatti, è al quinto posto, Venezia al 12esimo, Treviso al 14esimo, Vicenza 15esima, Padova 36esima e Verona 42esima.

Il tema della Sicurezza sociale e personale indica il disagio sociale, e non dimentichiamo che nel 2017 Rovigo era 82esima, sempre secondo la classifica di Italia Oggi, tra le peggiori in Italia e sempre ultima in Veneto.

Sempre alto il dato dei suicidi, se ne contavano 31 nella classifica del 2017, il sesto dato peggiore d’Italia. Quest’anno sono proporzionati al numero degli abitanti: a Rovigo se ne contano 8,77 ogni 100mila abitanti. Significa che in un anno (quello preso in considerazione è il 2016) sono stati 21. E il Polesine ora si trova all’85esimo posto, tra le peggiori 24 d’Italia. Belluno, con 12,60 suicidi ogni mille abitanti è la penultima in Italia e l’ultima in Veneto.

Un indicatore molto caro ai politici polesani, che si stanno battendo in maniera trasversale per l’ottenimento della Zona economica speciale, ad esempio, è il “Tasso di disoccupazione giovanile” ovverp dei ragazzi dai 15 ai 24 anni. Rovigo è 53esima in Italia, con una percentuale del 28,7% di giovanissimi disoccupati. Ultima in Italia è Cosenza, mentre la migliore performance la fa Bolzano con “solo” il 9,24% di giovani tra i 15 e i 24 anni senza occupazione. Belluno è prima in Veneto con il 12,73% di disoccupazione giovanile, seguita da Venezia (16,02%), Vicenza (18,18%), Treviso (19,66%), Verona (25,58%) e Padova (26,13%). Anche in questo caso Rovigo è ultima della classe in Veneto.

Chiudono la classifica sulla sicurezza sociale e personale, gli infortuni sul lavoro ogni mille occupati , i morti e feriti ogni 100 incidenti stradali e i reati a sfondo sessuale contro minori. Nel primo caso Rovigo è a metà classifica, al 46esimo posto, con 24,69 infortuni su mille abitanti. In questo caso la classifica relativa al solo Veneto, tiene conto del livello industriale dei territori e della loro capacità di strutturarsi per migliorare i livelli di sicurezza. Rovigo è prima, seguita da Belluno, Padova, Treviso, Venezia, Vicenza e Verona.

Sempre sul fronte del disagio, altissimo anche il dato relativo alla disoccupazione giovanile: siamo 73esimi, ultimi nel Veneto.La classifica sulla qualità della vita stilata da Italia Oggi e dall’università La Sapienza, pone la provincia di Rovigo al 67esimo posto.

Il servizio completo oggi 20 novembre sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl