you reporter

POLESELLA

"Il futuro è il turismo fluviale"

Il sindaco e l'assessore al Turismo Sonia Colombani al lavoro

"Il futuro è il turismo fluviale"

Il sindaco di Polesella Leonardo Raito

"Una prima riunione politica della giunta comunale di Polesella ha stabilito le linee di intervento per il 2020". Lo annuncia il sindaco Leonardo Raito. "Una programmazione intensa - prosegue - che riguarderà anche le opportunità turistiche territoriali. Approvato in consiglio comunale il protocollo d’intesa per la valorizzazione dei percorsi ciclabili, certificata con la partecipazione ad Assonautica per cogliere le opportunità del turismo fluviale, rafforzate da un recente convegno tenutosi ad Interporto, la voglia di sostenere il turismo sostenibile, si lavora su alcune novità".

"Siamo al lavoro - spiegano il sindaco Raito e l'assessore al Turismo Sonia Colombani - per pianificare la possibilità per i mesi da primavera ad autunno di offrire opportunità turistiche e di visitazione del fiume Po e dei suoi paesaggi magici via natante, con un’occasione che potrà abbinarsi anche all’intermodalità, facendo del nostro attracco fluviale il suo punto cardine. Già oggi il turismo fluviale, specie quello collegato alle crociere molto apprezzate da un pubblico europeo, rappresenta un punto importante per il comune rivierasco". 

"Ogni anno tra le 30 e le 40 navi da crociera attraccano a Polesella. L’attracco fluviale, con la rinnovata gestione, sta avendo uno slancio interessante che conviene incentivare, per renderlo attrattivo anche per diverse occasioni turistiche, di visitazione e sportivo. I turisti da crociera apprezzano i percorsi di visitazione anche delle località rivierasche, e sarà su quello che lavoreremo, per aprire di più i luoghi di Polesella a chi vuole conoscerli. Per fare questo occorrono nuove sinergie che l’amministrazione sta cercando di studiare".

 "Vogliamo rinnovare - prosegue la nota - il rapporto di collaborazione con le ville del territorio. Villa Morosini e Villa Selmi sono due strutture ricche di storia e di cultura, bellissime da conoscere e da visitare. Lo stesso vale per la chiesa parrocchiale, per le architetture idrauliche, per le tracce degli antichi palazzi del paese, per la pieve romanica di Raccano. Il territorio è collegato da percorsi protetti, lo si può percorrere anche a piedi e in bicicletta in piena sicurezza, può vedere un profondo raccordo anche con le attività commerciali e ricettive del paese. L’idea di un piano di sviluppo turistico va proprio in questa direzione".    

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl