you reporter

ASSOCIAZIONI

Il Polesine nel cuore con un clic

La delegazione provinciale ha aperto una scheda per consentire di votare il nostro Delta

Il Polesine nel cuore con un clic

Il Fai chiama a raccolta per votare il Delta e il Polesine tra i “Luoghi del cuore”. E’ iniziato, infatti, il censimento nazionale in cui ognuno può entrare nel sito Fai e votare qualsiasi luogo che abbia un valore sentimentale o di affetto: i luoghi del territorio sono molti e siccome ogni persona può votare più luoghi “abbiamo pensato - spiegano dal Fai del Polesine - di sostenere l’intero territorio creando la scheda ‘Polesine e Delta del Po’”.

La scheda creata serve per trainare il territorio ed i singoli luoghi in quanto, dopo ogni luogo votato vengono suggeriti luoghi vicini o simili, quindi l’invito è di votare molti luoghi della provincia anche per dare visibilità agli stessi e se avete foto o descrizioni interessanti potete arricchire le varie schede.

Ma non è questa l’unica iniziativa del Fai per far scoprire le bellezze del nostro territorio. A causa dell’emergenza legata al coronavirus, anche il Fai si è dovuto adattare rimandando alcuni eventi, come le studio visit del Fai Giovani, le visite alle aziende, i viaggi, e persino le le “Giornate Fai di primavera”, modificando così i propri calendari.

Ma il lavoro non si è fermato: è andato avanti con videochiamate, social, e-mail e quant’altro. E ora è iniziata una nuova esperienza, un nuovo format di appuntamenti rigorosamente a distanza: “Che Fai mercoledì? Dopocena col Fai”. Si tratta di una serie di incontri online (utilizzando la piattaforma Zoom) nei quali, uno o più ospiti, avranno l’occasione di fare una chiacchierata con un moderatore (un nostro volontario) raccontando se stessi, il loro modo di vivere le loro attività culturali, siano esse per volontariato o per lavoro, in tempo di quarantena. Questi ospiti ci faranno conoscere il territorio attraverso le loro conoscenze e le loro esperienze, attraverso testimonianze dirette di chi cura le iniziative che siamo abituati a vivere dal vivo o che magari non conosciamo.

Dopo l’incontro di mercoledì scorso con Mario Andriotto, che ha guidato i partecipanti in una passeggiata virtuale nella Rovigo scomparsa attraverso foto e cartoline d’epoca, domani si continuerà con Renata Benvegnù, pianista internazionale, direttrice artistica ed insegnante che ci racconterà di sé e della sua esperienza di musicista ai tempi del coronavirus.

L’appuntamento è sempre al mercoledì sera, con possibilità di accesso alla piattaforma dalle 21 e inizio dell’incontro alle 21.15. L’incontro, che durerà circa un’oretta, è aperto a tutti, iscritti e non e per partecipare è sufficiente (ma necessario) prenotarsi sul sito www.faiprenotazioni.it nella sezione dedicata alla delegazione Fai di Rovigo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl