you reporter

POLESELLA

I vandali hanno le ore contate

Il sindaco Raito: “Passi in avanti grazie alle immagini della videosorveglianza”. Ci sono testimoni

I vandali hanno le ore contate

“Carabinieri e polizia locale hanno fatto dei passi in avanti nella verifica delle immagini della videosorveglianza ed è positivo che ci siano stati anche dei cittadini che hanno portato alcune testimonianze. Quindi, confido che al più presto si possano individuare e punire i responsabili, anche per farli rendere conto della gravità di gesti che sconfina nel penale”.

Così Leonardo Raito, sindaco di Polesella, dopo il grave episodio di vandalismo che, qualche giorno, fa ha riguardato gli impianti sportivi del comune rivierasco. Raito aveva anche invitato i responsabili a farsi avanti e a confessare quanto fatto, evitando guai peggiori, ma non si è fatto avanti nessuno.

Il primo cittadino di Polesella, dopo aver scoperto quei fatti, aveva parlato di “episodi seccanti e fastidiosi per di più, con ogni probabilità, perpetrati da giovani del paese che danneggiano luoghi usati da altri giovani del paese”.

Si è trattato di uno sconcertante raid vandalico messo a segno ai danni degli impianti sportivi di Polesella, che ha prodotto danni non banali, ma anche tanta rabbia in città. Lo stesso Raito aveva invitato i colpevoli, “una volta liberi dagli effetti delle droghe che assumono, a riflettere sulla gravità delle loro azioni”.

Il grave gesto ai danni degli impianti sportivi si è verificato nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi. Approfittando dell’oscurità della notte, alcuni ignoti si erano introdotti e avevano dato corso, per una stupida bravata, ad atti vandalici rompendo porte, vetrate, attrezzatura sportive e tutto quello che si sono trovati di fronte.

“Ne vale la pena, ragazzi? - aveva detto ancora Raito rivolgendosi agli autori del deplorevole gesto - Io sono sempre dell’idea di perdonare chi si pente. Se prima che gli arrivino le denunce dei carabinieri quei ragazzi, o i loro genitori, si auto segnaleranno, gliela faremo cavare con il solo risarcimento per le riparazioni. Sennò mi dispiace, ma si porteranno una macchia per tutta la vita. Pensateci”. Si attende che l’invito venga raccolto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • diduve

    01 Settembre 2020 - 06:06

    Se vengono invitati ad autodenunciarsi vuol dire che non hanno la minima idea di chi siano. Purtroppo.

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl