you reporter

VILLADOSE

E' un incubo: è tornato il maniaco dei chiodi

Ormai da otto anni colpisce le auto con i chiodi a quattro punte

76666

Alcuni esemplari di "cambre"

28/02/2021 - 21:21

Zona gialla, coprifuoco e restrizioni non fanno desistere il “maniaco dei chiodi”. Dopo qualche mese di relativa calma, nella giornata di sabato, sono riapparsi gli ormai famosi chiodi a quattro punte con i quali il “fabbro di Villadose” ha messo in seria difficoltà numerosi automobilisti che, per diverse ragioni, si sono trovati in questi anni a percorrere le strade del Comune polesano.

Ricominciano quindi le segnalazioni relative al maniaco che costruisce artigianalmente chiodi a quattro punte, che dissemina poi sul territorio comunale, colpendo indiscriminatamente le auto dei passati che finiscono con i copertoni bucati. Sono più di sette anni che questo vandalo continua la sua rischiosa e molto pericolosa pratica, cospargendo le strade di chiodi a quattro punte, realizzate unendo due cambre da falegname, rendendole dei veri e propri “campi minati”. Mentre le prime venivano meticolosamente assemblate utilizzando del filo di ferro, con il tempo il “Fabbro di Villadose” sembra avere affinato la tecnica riuscendo a farle rimanere unite semplicemente piegando tra loro i singoli chiodi.

Gli ultimi episodi, solo in ordine di tempo, si sono verificati nei giorni scorsi con il ritrovamento da parte di residenti, di alcuni chiodi disseminati sulla strada di via dell’Agricoltura. Fortunatamente pare che nessuna vettura sia stata coinvolta e, anche questa volta, nessuna conseguenza importante si è verificata a causa di questi chiodi, ma resta alta la preoccupazione per il continuo e praticamente ininterrotto impegno di questo maniaco che ha ormai distrutto decine di pneumatici, costringendo spesso gli automobilisti a manovre pericolose a causa delle forature. Una storia, quella del “Fabbro”, che continua ormai dal 2013, con una sola breve pausa di qualche mese durante il primo lockdown, pausa subito interrotta con la comparsa dei chiodi a quattro punte nei pressi dell’ex cava di pesca.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl