you reporter

padova

Mattia, la tragedia dopo una delusione d'amore

Disposta l'autopsia sul corpo del 21enne trovato nel fiume, per escludere altre cause della morte.

Mattia, la tragedia dopo una delusione d'amore

Sarà effettuata in questi giorni l’autopsia sul corpo di Mattia Fogarin, il 21enne padovano scomparso nel nulla il 22 marzo scorso e ritrovato cadavere giovedì nel canale scaricatore della città.

Il corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco all’altezza del locale Pier 88. L’ultima volta che Mattia era stato visto vivo era nella notte tra il 21 e il 22 marzo. Della sua scomparsa si era occupato anche Chi l’ha visto?.

Da quanto ricostruito finora il giovane, ex barista e ora disoccupato, negli ultimi giorni era stato visto un po’ abbattuto per via di un rapporto sentimentale. Le sue intenzioni le aveva annunciate ai genitori in diverse telefonate avvenute proprio quella notte. Dopo che il telefono era diventato irraggiungibile, il padre l’aveva cercato in auto fino all’alba e poi aveva dato l’allarme al 113.

Prima di andarsene Mattia aveva detto di aver commesso qualcosa di “irreparabile”, preannunciando di volersi togliere la vita. Gli inquirenti stanno tentando di capire i motivi di quanto accaduto.

Sembra che il ragazzo avesse ricevuto un rifiuto definitivo da parte di una ragazza di cui si era innamorato e questa, secondo quanto riporta l’Ansa, sarebbe la causa del suicidio. Il pm ha appunto disposto l’autopsia per escludere qualsiasi altra ipotesi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl