you reporter

La storia

Scambiato per trafficante del petrolio, gli Usa bloccano i conti a un ristoratore

Un uomo di 45 anni si è visto congelare tutti i risparmi per un caso di omonimia.

Scambiato per trafficante del petrolio, gli Usa bloccano i conti a un ristoratore

Il governo degli Stati Uniti blocca tutti i conti correnti a un ristoratore veneto, scambiandolo per un trafficante internazionale di petrolio.

La brutta avventura è successa a Alessandro Bazzoni, 45 anni, titolare di un ristorante a Verona. La sua banca, a febbraio, gli ha comunicato il congelamento di tutti i suoi risparmi, in tre diversi conti correnti.

Perché? L’amministrazione Trump ha messo il suo nome nella lista nera. Un caso di omonimia, con un residente in Svizzera, titolare di una società da 32 milioni di dollari, che ha aiutato il Venezuela ad eludere le sanzioni Usa sul petrolio, passando da Singapore ed Emirati Arabi.

Per uscire da questo gigantesco intrigo internazionale, il ristoratore ci ha messo due mesi esatti: il primo aprile, infatti, è finita l’istruttoria e - accertato lo scambio di persona - gli sono stati sbloccati i conti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl