you reporter

La storia

Dormiva in camper davanti ad Amazon: ora ha una casa popolare

Il Comune di Ferrara ha dato un tetto all'ex lavoratore Amazon.

Dormiva in camper davanti ad Amazon: ora ha una casa popolare

20/04/2021 - 19:22

Ha vissuto per mesi in camper nel parcheggio della multinazionale Amazon, tra San Bellino e Castelgugielmo, a causa della sua condizione di lavoratore precario che gli impediva di fornire garanzie per una casa in affitto. La storia del ferrarese, Massimo Straccini, 58 anni, ha fatto il giro del mondo.

A gennaio, la multinazionale non gli ha rinnovato il contratto (che durava 3 mesi) e la sua situazione è diventata ancora più drammatica, ma questo pomeriggio c'è stata una svolta positiva. Il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, e l’assessore alle Politiche abitative, Cristina Coletti, gli hanno consegnato le chiavi di una casa popolare.

"Una sorpresa fantastica" ha subito commentato il nuovo inquilino che prenderà presto possesso dell’appartamento di edilizia residenziale, in cui andrà a vivere con la moglie. L’appartamento si trova in città, poco distante dall’abitazione del figlio. "Non avevo casa, questo è per me un passo importante, un messaggio di speranza dopo anni in camper e continuamente in giro. Ringrazio l’amministrazione comunale, sulla gestione delle case popolari ha fatto un buonissimo lavoro, dando gli alloggi a chi davvero ne ha bisogno".

"Chemioterapia e radioterapia mi hanno messo in ginocchio e, vista l'assenza di uno stipendio fisso, era difficile poter aspirare ad avere una casa - racconta -. Dopo anni in camper, nell’ultimo periodo mi ero affidato alla disponibilità di mia madre, anziana. Chiaramente una situazione precaria e complessa. Oggi si apre per me una prospettiva di stabilità, poter finalmente contare su un’abitazione mi dona motivazione e forza per andare avanti".

"Era ed è fondamentale dare una risposta concreta a un nostro concittadino che versa in condizioni di profonda difficoltà - ha detto il sindaco Fabbri -. Leggendo la sua storia, nei giorni scorsi, in tanti ci siamo indignati e preoccupati per una vicenda che appariva ingiusta e drammatica e anche alcune sigle sindacali hanno speso il loro impegno. Contando sulla nostra riforma dei criteri di assegnazione delle case popolari, siamo riusciti a garantirgli una risposta concreta"

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl