you reporter

BARICETTA

Ora il paese è un po’ più pulito

I volontari tra l’erba incolta hanno trovato di tutto. Necessaria un’adeguata e periodica manutenzione del verde.

Ora il paese è un po’ più pulito

09/05/2021 - 15:31

“Adesso il paese è più pulito”: è il messaggio forte che arriva da Baricetta, dove una trentina di volontari sono stati protagonisti della giornata ecologica per raccogliere rifiuti lungo le passeggiate e i percorsi ciclopedonali nei tratti arginali. Hanno aderito all’iniziativa le associazioni asd Baricetta calcio, circolo Noi-San Giuseppe e il centro iniziativa culturale el Canfin.

“Una trentina di volontari - si legge in una nota congiunta degli organizzatori - armati di guanti, sacchi e pinze raccogli-rifiuti, partendo da piazza Einaudi, hanno battuto via Canton Basso e l’argine interno del Canalbianco fino al ponte levatoio e alle chiuse con lo scopo di raccogliere rifiuti e materiali abbandonati lungo le strade e gli argini. Queste strade non sono particolarmente trafficate e per questo vengono spesso e volentieri utilizzate da chi ama pedalare, fare sport, e camminare in mezzo alla natura. Vista la quantità e la varietà dei materiali raccolti si è constatato che probabilmente ci sono ancora persone che nel nostro territorio ignorano l’esistenza di un Ecocentro o semplicemente preferiscono scaricare i propri rifiuti, più o meno ingombranti, nelle zone verdi e poco abitate senza pensare troppo ai danni ambientali che potrebbero arrecare”.

E ancora: “Nonostante l’ottimo lavoro delle tre associazioni è rimasto sicuramente molto da raccogliere nascosto tra l’erba incolta che, dopo le piogge delle scorse settimane, è cresciuta tantissimo impedendo di individuare parte dei rifiuti abbandonati. Infatti, nonostante l’argine interno del canale sia molto utilizzato come pista ciclopedonale manca da sempre una manutenzione accurata e un regolare sfalcio dell’erba che permetta di passare agevolmente senza bagnarsi o inciampare ogni due passi. La comitiva, una volta tornata verso il centro del paese, si è fermata a raccogliere parte del vetro e della plastica incastrati nella catasta di detriti ripescati dal Canalbianco qualche anno fa perché non ostacolassero il movimento delle chiuse; questi detriti accumulati sulla banchina sono ancor oggi in attesa di essere trasportati in qualche centro di smaltimento”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl