you reporter

PORTO TOLLE

Tutto il paese si ferma per Linda

Minuto di silenzio, con scuole, commercianti, cittadini: addio al piccolo angelo 16enne.

Tutto il paese si ferma per Linda

15/05/2021 - 17:01

Sono molti i messaggi di cordoglio per la morte di Linda Marangon, 16 anni. La ragazzina che, colpita da un aneurisma nella sua abitazione di Scardovari, si è spenta, nonostante il trasporto a Roma, all’ospedale Bambim Gesù, per tentare una operazione che risolvesse l’ematoma al capo.

Il suo funerale sarà celebrato mercoledì a Scardovari: la salma della piccola partirà da Roma martedì alle 10 e sarà deposta nella chiesa della frazione alle 15, dove il giorno dopo alle 10 saranno celebrate le esequie. Dopo la cerimonia, il rito funebre proseguirà per il crematorio di Copparo. Le ceneri saranno poi tumulate nel cimitero di Scardovari.

Il sindaco, Roberto Pizzoli, ha disposto, con la preside dell’istituto comprensivo, un minuto di silenzio per domani, lunedì 17 maggio, alle 12 in ogni scuola del territorio comunale e per tutti coloro che si aggiungeranno in questa preghiera.

Anche la comunità cristiana di Scardovari, dove abita la famiglia di Linda, ha organizzato alcuni momenti di riflessione e di preghiera. “Ciao Linda, ricorderemo per sempre il gesto sincero e altruista dei tuoi cari…” questa la frase nel biglietto dedicato a lei, che fa riferimento alla decisione del genitori, anche nel momento più tremendo e doloroso, di scegliere la solidarietà, donando gli organi dell’adolescente.

“La comunità cristiana di Scardovari - prosegue il messaggio - si raccoglie ed è vicina alla mamma, al papà, al fratello e a tutti coloro che piangono l’assenza di Linda”. E proprio a Scardovari, sempre domani, lunedì 17 maggio, a mezzogiorno le campane si uniranno al messaggio di raccoglimento comunitario proposto dal sindaco alle scuole e ai commercianti.

Mercoledì alle 20.30 in chiesa viene recitato il Santo Rosario. Linda era una studentessa del corso di Estetista all’Enaip di Porto Viro e tutti i giorni prendeva il pullman per andare a scuola.

E proprio l’autista, Massimiliano Bonandin, ha messo sul suo profilo social una foto di Linda e una foto del posto in pullman dove si sedeva tutti i giorni la ragazzina. “Sarà sempre il tuo posto, riposa in pace Linda” questa la frase scritta. Linda si era sentita male a casa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl