you reporter

La storia

Jerry, non si rassegna, e da due anni cerca il suo padrone

Un'incredibile storia di affetto rilanciata sui social dal governatore Luca Zaia: il cagnolino tutti i giorni torna nella casa dove viveva con Bruno, che è mancato due anni fa

Jerry

Il grande amore degli animali per i loro padroni.

E' una storia toccante quella raccontata dal governatore Luca Zaia sui social.

E' la storia di Jerry, un cagnolino che non si rassegna alla perdita di Bruno, il suo padrone.

Da due anni Jerry aspetta il ritorno dall’ospedale del suo padrone Bruno, che in realtà è mancato nel 2019. Una storia di affetto unico ed immortale, quella che sta commuovendo in questi giorni Lorenzaga di Motta di Livenza, in provincia di Treviso.

Nel febbraio 2019, Bruno è stato ricoverato e non è più tornato. Jerry è stato allora preso in custodia dalla sorella dell'uomo, che abita in zona. Ogni mattina però il cagnolino scompare per fare ritorno alla casa colonica dove passa di stanza in stanza alla ricerca del suo padrone.

Una storia commovente che ricorda quella del cane giapponese Hachiko, che per 10 anni ha atteso alla stazione di Tokyo il ritorno del padrone morto nell’università dove lavorava e che raggiungeva in treno. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl