you reporter

la vicenda

L’eroe di Rovigo sugli schermi Rai

Sante Zennaro, nel 1956, morì a Rho durante l’intervento per salvare 96 bambini sequestrati in una casa

L’eroe di Rovigo sugli schermi Rai

L’atto di eroismo di Sante Zennaro al centro dei programmi Rai. La vicenda sarà trattata in un’apposita puntata del programma “SeDici Storie”, il programma di Rai Cultura in onda venerdì 18 giugno alle 21.10 su Rai Storia. Sarà così ripercorsa la storia che risale al 10 ottobre del 1956, un fatto che non aveva precedenti nella storia italiana: il sequestro di 94 bimbi e 3 maestre della scuola elementare di Terrazzano, una frazione di Rho alle porte di Milano. Un dramma che vede protagonista un eroe originario del Polesine, generoso e sfortunato, Sante Zennaro, e che viene riletto da “SeDici Storie”, il programma di Rai Cultura in onda venerdì 18 giugno alle 21.10 su Rai Storia.

A ricostruire i fatti sono due degli ex alunni della scuola, Renata De Angeli ed Enrico Mantegazza ripresi dalle cineprese della Rai che quel giorno hanno filmato i momenti decisivi delle sei ore di terrore vissute da un’intera comunità alle prese con i due giovani disagiati che chiedevano denaro e incolumità, minacciando di far esplodere l’edificio. La finestra della piccola scuola diventa, così, il diaframma tra la follia dei due fratelli Arturo ed Egidio Santato e la piazza del paese che reclama i suoi figli innocenti. La sera del 10 ottobre il telegiornale nazionale della Rai racconterà la vicenda con la cronaca di Elio Sparano come se fosse una vera diretta televisiva. “I bambini sono tutti salvi!” grida un carabiniere alle 16.55, ma a terra rimane un cadavere, quello di Sante Zennaro, un ragazzo di 22 anni originario del Polesine che, in un momento di distrazione dei malviventi, si è introdotto nell’aula del sequestro con una scala da fienile. Un fuoco incrociato tra la polizia e i due aguzzini ha stroncato quel moto di coraggio e quel giovane che voleva intervenire prima che la situazione precipitasse. Un gesto istintivo e generoso premiato con la medaglia d’oro al valore civile. Una memoria che dura ancora oggi grazie alle immagini in pellicola - come quelle dell’intervista Rai alla madre di Sante Zennaro, negli anni Ottanta - alle foto dell’archivio Publifoto di Intesa Sanpaolo e ai racconti dei protagonisti.

Zennaro era originario di Grignano Polesine, la scuola secondaria della frazione è stata dedicata proprio alla sua memoria. Sante, che aveva 23 anni, era emigrato da Rovigo a Milano per lavoro. Il suo gesto fu decisivo per distrarre i sequestratori e permettere così alla polizia di intervenire.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl