you reporter

L’INTERVISTA

“Musica in un posto da favola”

“Le note ci hanno aiutato durante la pandemia, ma è tempo di tornare a suonare per il pubblico”

“Musica in un posto da favola”

20/07/2021 - 18:33

In attesa dell’entusiasmante serata del “Concerto d’estate. Ava live”, in programma sabato alle 21 in piazza Di Vittorio a Stienta, abbiamo raggiunto telefonicamente il direttore d’orchestra Diego Basso, protagonista con la sua Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana, impegnato nelle ultime prove del concerto per festeggiare i settant’anni di Jerry Calà all’Arena di Verona, andato in scena lo scorso 20 luglio.

Raccontare in poche parole Diego Basso non è semplice. Il maestro trevigiano, oltre alla direzione orchestrale ed alla fondazione del Centro di alta formazione per lo spettacolo, culla delle Voci di Art Voice Academy che si esibiscono con l’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana, ha curato numerosi arrangiamenti di artisti italiani e stranieri (bastino due nomi: Ennio Morricone e i Queen). Al suo novero una serie di importanti apparizioni televisive in Rai e Mediaset (da “Music” su Canale 5 a “Viva Mogol” e la serata finale di Sanremo 2020 con il tenore Vittorio Griguolo in Rai), è direttore d’orchestra del tour italiano e nordamericano de Il Volo ed ha avuto varie collaborazioni con i principali teatri nazionali ed internazionali per la realizzazione di eventi musicali pop rock sinfonico, senza trascurare l’esecuzione delle più belle arie d’opera.

Tra i suoi più recenti impegni, la direzione del talent “Sanremo Young”, di “Opera on Ice”, del Festival di Castrocaro 2020, “Ava Live” e gli emozionanti “Inno d’Italia” del tenore Griguolo in un’Arena di Verona vuota il 2 giugno 2020 e il concerto “Rinascerò, Rinascerai” (13 giugno 2020) di Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio, mentre nella nostra provincia lo ricordiamo per il concerto inaugurale del “Giardino Laudato Si’” nel Parco Delta del Po.

Anche questa estate è impegnato su più fronti: con Ava Live e le tournée-omaggio dedicate ai Queen e ad Ennio Morricone, in collaborazione con il flautista Andrea Griminelli. Ma veniamo al prossimo concerto “sotto le stelle” di Stienta ed alle sue parole.

Maestro Basso, cosa significa per lei, che ha suonato sui più celebri palcoscenici, trovarsi a Stienta?

Ogni posto, dove si fa musica, ha un suo fascino. Un posto, dove, da una parte c’è il fiume e dall’altra la chiesa con la piazza sembra un paese da favola. Bisogna collegarsi con l’ambiente e con l’animo delle persone, mettere in sintonia la nostra energia con quelle del globo, delle persone… ritrovare l’amore verso la madre terra, le acque, attraverso la musica”. (Suo il progetto musicale “Tra terra e cielo”, che porta la grande orchestra in luoghi suggestivi, tra i quali l’anno scorso anche Stienta, ndr).

La sua orchestra è stata la prima ad esibirsi dopo il lockdown. Come ci può aiutare la musica ad uscire da questo difficile periodo?

“La musica ha aiutato durante la chiusura, ma deve tornare dal vivo. La musica dal vivo è qualcosa di straordinario per chi la fa, ma anche per il pubblico”.

Com’è l’incontro dei giovani con intramontabili, come il compositore Morricone ed i Queen?

I giovani hanno voglia di conoscere; bombardati da altre cose, bisogna fargliela conoscere e ascoltare tutta la musica. La musica di Morricone e dei Queen ai nostri tempi non veniva studiata, ora fa parte della nostra storia”.

Per lei che incentiva molto la passione della musica fra i giovani, quanto è importante studiare la musica?

Lo studio e la formazione personale sono fondamentali. Nella nostra Accademia non si parla mai di successo, ma di studio e professionalità. Il successo porta a tante altre sfaccettature: per fare successo occorre personalità, professionalità, ma anche la testa, una certa impostazione, la famiglia…”

Qualche sorpresa per la serata di Stienta?

“Il concerto si intitolerà ‘Rinascerò rinascerai’, colonna sonora di questa terza edizione e verrà come ospite d’onore Roby Facchinetti, col quale arriveremo da un impegno, nella stessa mattina, a Falcade”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl