you reporter

PAPOZZE

Il corto di Gallimberti al Palasport

“Nulla da dire?” è il titolo. “Vogliamo richiamare l’attenzione sul tema del ritardo mentale”

Il corto di Gallimberti al Palasport

11/10/2021 - 12:25

“Nulla da dire?” Ma! Chissà! Forse! La domanda è il titolo dell’ultimo cortometraggio realizzato dalla regista e sceneggiatrice di Baricetta (Adria) Anita Gallimberti che questa sera presenta il video nel palazzetto dello sport di Papozze. L’incontro sarà aperto dal saluto del sindaco Pierluigi Mosca, al termine seguirà un dibattito con Jimmy Taribella, psicologo e psicoterapeuta, coordinato dalla Gallimberti.

Il video è stato realizzato dall’associazione culturale Batticuore e girato da Anita nella scorsa tarda primavera quando la pandemia ha un po’ allentato la morsa, mentre la regista era reduce da un terribile incidente stradale. Ma non ha voluto fermarsi. “Con quest’opera – spiega Anita – vogliamo richiamare l’attenzione di istituzioni, associazioni e cittadinanza sul problema delle persone con ritardi mentali, troppo spesso messe ai margini della società e considerate un disturbo, un peso, un intralcio alle nostre normali attività. Così non è e così non deve essere. Ma non possiamo – insiste la regista - fare finta che il problema non esiste e girarci dall’altra parte: speriamo che il video aiuti a riflettere su questa situazione”. Il cortometraggio è stato presentato allo stand della Regione Veneto alla recente “Mostra internazionale del cinema” di Venezia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl