you reporter

covid

Green Pass sarà rivisto a fine anno

Il sottosegretario Costa apre a un allentamento delle misure: “I dati scientifici ci confortano”

Il comandante dei vigili: “Controlli su segnalazione”

11/10/2021 - 20:48

roma - "E' ragionevole pensare che con l'anno nuovo ci potrà essere una revisione delle misure restrittive in atto nel nostro Paese" legate alla pandemia da Covid-19 "compreso il Green pass che potrà essere rivisto e ridotto nella sua applicazione". Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, ospite di Parliamone su Rainews 24, aprendo dunque a un allentamento delle misure anti-Covid, pochi giorni prima dell’entrata in vigore dell’obbligo della certificazione verde per accedere ai luoghi di lavoro, che scatterà venerdì.

"L'appuntamento" per valutare la riduzione delle misure restrittive, "e tra queste anche il Green pass", ha spiegato il sottosegretario "sarà a fine anno. Perché a quel punto vedremo veramente l’impatto del ritorno alla normalità. Nel nostro Paese abbiamo aperto tutto, siamo quasi al 100% in tutti i settori. Quindi abbiamo 2 o tre mesi davanti decisivi, che vanno affrontati con prudenza responsabilità ma non con paura. Dobbiamo anche rassicurare i cittadini, e le evidenze scientifiche ci confortano".

Il Green pass, ha spiegato ancora Costa " è uno strumento individuato in questo momento particolare per garantire la libertà dei cittadini e per garantire un percorso di ritorno graduale alla normalità senza dover fare passi indietro. E credo che i risultati stiano dando ragione a questa scelta. Il Green pass è stato vincolato allo stato di emergenza che, come sappiamo finisce a fino anno. Credo, dunque, sia ragionevole pensare che se i dati continueranno ad essere positivi, se i numeri dei ricoverati continueranno a scendere, se il numero dei vaccinati continuerà a salire è giusto - in un percorso positivo - dare anche prospettive ai cittadini. Nel momento in cui sosteniamo quotidianamente che il vaccino è la via d’uscita dalla pandemia dobbiamo avere anche il coraggio degli obiettivi e dire che ci sarà sicuramente il giorno in cui le misure restrittive verranno ridotte".

Sono intanto 1.516 i nuovi contagi da coronavirus in Italia registrati ieri, secondo i numeri del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Registrati inoltre altri 34 morti, che portano a 131.335 il totale delle vittime da inizio emergenza. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl