you reporter

ROVIGO

“Invincibile”, in ricordo di Paolo

Nel giorno del compleanno dell’artista, il debutto del brano: oltre 600 visualizzazioni in 12 ore

“Invincibile”, in ricordo di Paolo

13/01/2022 - 10:38

Avrebbe compiuto 43 anni ieri Paolo Ambroso, il musicista rodigino che è venuto a mancare per una terribile caduta in montagna in Friuli, il 27 settembre del 2019.

Paolo, conosciuto e molto amato e stimato nell’ambiente musicale e artistico rodigino, ha lasciato un immenso vuoto in città. Ma attorno a lui è nata - è la magia dell’arte - una creatività straordinaria. Lo dimostra la Notte delle chitarre, con due date nei mesi scorsi in piazzetta Annonaria e in corte Carezzabella, a lui dedicata, che ha raccolto sul palco il meglio della musica rock locale. E lo dimostra il brano uscito ieri su Youtube “Canzone dedicata a Paolo (Invincibile)” che ha fatto 620 visualizzazioni in meno di 12 ore, numero destinato a crescere. All’arrangiamento della canzone ha partecipato anche Lea Ambroso, 11 anni, seconda delle tre figlie dell’artista, che frequenta il Conservatorio Venezze, proprio come il papà, e suona il flauto traverso.

“Chissà adesso con chi suoni tu... e chissà adesso se ti importa più”, recitano le strofe di Cristiano Vincetti, amico e compagno sul palco di Ambroso. Per vent’anni hanno suonato insieme con gli Underground Freakout, con i Mokers e infine con gli Istrice.

Una ballata delicata, da brividi, che è stata registrata nello studio della Roots Studio di Mauro Permunian, anche lui amico e compagno di mille notti magiche sul palco. Il montaggio del video, invece, è opera di Letizia Menziani. Tra il 28 e il 29 novembre il brano è stato registrato con un lavoro collettivo a Modena: Gianluca Milani alla batteria, Cristiano Vincetti al basso e voce, Anthony Cassetta alla chitarra acustica, Antonio Maculan, Chitarre e voce, Francesco Favaretto, alla chitarra elettrica (assolo), Stefano De Stefani alle percussioni e voce, Walter Sigolo alla fisarmonica, Lea Ambroso al flauto Traverso, Maurizio Zannato voce.

“La canzone è nata qualche giorno dopo la morte di Paolo - racconta Permunian - Cristiano l’ha lasciata nel cassetto, troppo grande era il dolore. Poi abbiamo pensato di arrangiarla, abbiamo chiamato tutti gli amici e i collaboratori di Paolo. Il 70% ha risposto e così ci sono arrivate foto, ricordi, spunti”.

Ieri il debutto ufficiale del singolo “Invincibile”. “Che bella la tua voglia di vivere e che bella la tua fantasia”, racconta di un animo che molti raccontano come particolarmente delicato e penetrante, che manca a tutta la città.

Infine la promessa, il sequel di questa scia nel ricordo di Paolo Ambroso, che era profondamente legato alla sua terra: “Facciamo che andiamo a Caleri/ e balliamo scalzi/ e contiamo le stelle/ e facciamo un cerchio/ e saltiamo più in alto possibile/ più in alto del mondo/ per arrivare lì”. Dove Paolo c’è.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl