you reporter

Covid in Veneto

Omicron prevalente, "non ce ne sarà uno più letale"

Lo dice la direttrice dell'istituto Zooprofilattico delle Venezia Antonia Ricci: "Contagi e dosi stanno indebolendo il virus"

Omicron prevalente, "non ce ne sarà uno più letale"

15/01/2022 - 13:40

La variante Omicron del Coronavirus è prevalente in Veneto. "Ma non ce ne sarà una più letale". A rassicurare è Antonia Ricci, direttrice dell'istituto Zooprofilattico delle Venezie, intervistata dal Mattino di Padova.

La variante Omicron ha superato la Delta con il 66,1% dei contagi, con un picco nella provincia di Belluno. Secondo la dottoressa, la variante Delta è destinata a scomparire. "Una buona notizia perché - spiega la direttrice - Omicron è meno pericolosa di Delta. Però, secondo me, se è possibile immaginare l’arrivo di una variante più contagiosa dell’Omicron, è meno probabile che arriverà una mutazione che sia anche più pericolosa".

Perché? "Perché tendenzialmente alla caratteristica di maggior contagiosità si associa una minore gravità delle forme cliniche. Una malattia grave è di per sé meno contagiosa, perché le persone che si ammalano gravemente tendono a rimanere isolate e ad andare in ospedale. Il virus “perfetto” è quello che mantiene in vita l’organismo che lo ospita".

Infine avverte: "La profilassi si sta combinando all’effetto dato dall’immunità naturale. I contagi si stanno moltiplicando a vista d’occhio, ma alla loro crescita non corrisponde un numero di ricoveri e decessi altrettanto elevato. E stiamo conducendo una vita quasi normale".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl