you reporter

ADRIA

La nuova area camper è realtà

Il sindaco Barbierato: “Con quest’opera Adria vuole affermare il ruolo di capitale del Delta”

La nuova area camper è realtà

22/01/2022 - 19:29

La nuova area camper di Adria è pronta ad accogliere i turisti a braccia aperte. Nella mattinata di ieri, è stata inaugurata la nuova area sosta camper in via Bettola, realizzata nel parcheggio antistante il centro sportivo Vidale, dove prende inizio il percorso del Nordic walking; l'intervento è costato 180mila euro, di cui 80mila euro provenienti dal bando Gal Delta Po e 100mila da un contributo Avepa, inserito nell’ambito del progetto di riqualificazione studiato dall’amministrazione comunale per rendere più accogliente e accessibile la città.

Una riqualificazione complessiva di 8mila metri quadrati, che si estende lungo l'argine sinistro del Canalbianco. Sono state realizzate aree filtro a verde, che circoscrivono e proteggono le otto piazzole di sosta dei camper e i percorsi pedonali facilmente fruibili anche da persone disabili, che potranno accedere all’adiacente area verde attrezzata, dotata anche di una zona recintata per lo sgambamento dei cani. Alla cerimonia di inaugurazione, il sindaco Omar Barbierato ha sottolineato: “Adria apre le proprie porte a tutti i camperisti, questa per noi è una risposta concreta ai cittadini e al territorio. Quest’area è direttamente connessa alle ricchezze culturali del nostro comune. Con quest’opera Adria vuole affermare il ruolo di capitale del Delta”. Secondo l’assessore al turismo Andrea Micheletti, “l’area offrirà al turista non solo un'area attrezzata, ma anche uno snodo, tramite l'area naturalistica di Artessura, verso il museo archeologico nazionale. Con questa opera andremo a promuovere un turismo sostenibile e di accoglienza rilanciando l'antico percorso del Po di Adria, inserito nella Rete escursionista veneta e collegato a percorsi del Gal Delta del Po, con l’asta Fissero Tartaro Canal Bianco, il sistema delle Greenways e l'attracco fluviale, parte del progetto Bike&Boat realizzato da Assonautica, di cui facciamo parte come comune di Adria”. Presente anche il presidente della Federazione Campeggiatori del Veneto, Ezio Paganin, che ha sottolineato come il mondo dei camper coinvolga 8 milioni di persone nel panorama nazionale con un indotto di 3 miliardi, uno dei quali solo nella nostra regione.

La nuova ricollocazione dell’opera viene commentata dall’ex vicesindaco Federico Simoni: “Sono molto felice di vedere finalmente realizzata una delle tante opere a cui diedi personalmente il via approvandone il progetto in giunta comunale ben quattro anni fa. E l’inaugurazione dimostra che, al di là degli schieramenti e delle diverse opinioni politiche, quando un’opera è ritenuta utile e strategica qualsiasi amministrazione comunale, come ha fatto l’amministrazione Barbierato, ne conclude l’iter e la realizza. Purtroppo, però, l’opera finita oggi è diversa dal progetto originale, sicuramente penalizza di più i residenti e le attività produttive della zona rispetto al mio progetto, in quanto pur aumentando i posti camper da 6 a 8, ha purtroppo dimezzato i parcheggi per le auto portandoli da 33 a 16. Spero che questo non sia davvero compromettente per i fruitori ed i titolari della palestra New Center Gym e del Centro Sportivo Vidale, attività già penalizzate dalle chiusure per restrizioni Covid, ed oggi ancor di più dall'eccessiva riduzione dei parcheggi. Mi auguro comunque che il senso del progetto delle aree sosta camper, inteso nella sua accezione turistica e di visitazione, abbia un futuro roseo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl