you reporter

PALAZZO TASSONI

Revocato il segretario generale "no vax"

I motivi: “Grave violazione dei doveri d’ufficio, che hanno compromesso il rapporto fiduciario con sindaco e giunta”

Revocato il segretario generale "no vax"

28/01/2022 - 11:15

E’ ufficiale ma non ancora esecutivo: è arrivato il traumatico divorzio tra il sindaco Omar Barbierato e il segretario generale del comune Gianluigi Rossetti.

E’ ufficiale perché l’altro giorno il primo cittadino ha firmato la revoca al principale dirigente di Palazzo Tassoni. Ma sarà esecutivo fra 30 giorni in base alle norme di legge e salvo diverse disposizioni da parte dell’Autorità anticorruzione alla quale è stato inviato l’atto, così pure al prefetto di Rovigo affinché adotti tutte le iniziative di competenza. Inoltre è stato inoltrato al ministero degli Interni e all’Agenzia dei segretari comunali e provinciali. Resta inteso che Rossetti ha sempre la facoltà di impugnare tale provvedimento davanti al giudice ordinario del tribunale di Rovigo in funzione di giudice del lavoro.

Il punto di rottura definitivo tra sindaco e segretario è stato consumato il 10 gennaio scorso, si legge nel provvedimento, quando Rossetti non si è presentato all’incontro “per essere sentito a sua difesa in ordine ai fatti e comportamenti ascritti, precisando che nell’occasione poteva farsi assistere dall’associazione sindacale cui aderisce o conferire mandato a un legale di fiducia”. Invece non si è presentato e non ha dato giustificazione dell’assenza. Per quanto riguarda fatti e comportamenti ascritti fanno seguito alla decisione del segretario comunale di aderire allo sciopero cosiddetto dei “No vax” e successivamente di consumare un periodo di ferie ancora non godute.

Pertanto Barbierato, facendo seguito alla delibera approvata all’unanimità dalla giunta e supportata dal parere legale dell’avvocato Maria Luisa Miazzi del foro di Padova, ha provveduto alla “revoca dell’incarico di segretario generale, con conseguente decadenza da ogni incarico connesso e/o giustificato dal ruolo di segretario generale. In particolare di coordinatore dei servizi di staff e degli organi di governo, di responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, in quanto le condotte assunte dal segretario generale, costituiscono grave violazione dei doveri d’ufficio, che hanno compromesso il rapporto fiduciario con il sindaco e l’intera giunta”.

Intanto da diverse settimane, ormai, le funzioni di segretario generale sono svolte da Antonella Mariani.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl