you reporter

Lendinara

Più sosta a rotazione in centro

L’obiettivo del sindaco Viaro: “Creare maggiore vivacità e arrivi in favore del commercio

Più sosta a rotazione in centro

29/03/2022 - 10:30

Cambiano ancora alcune regole per la viabilità e la sosta nel territorio del Comune di Lendinara, a partire dalla regolamentazione della sosta in Piazza Risorgimento e Piazza San Marco.

Tornerà infatti a un’ora e non più a 30 minuti il tempo a disposizione per il parcheggio, dalle 8 alle 18 nei giorni feriali, con qualche posto in più sul lato di fronte al Palazzo Pretorio, dove sono stati tolti gli stalli di sosta riservati alla Polizia Locale, spostati in via Garibaldi. L’obiettivo, già annunciato dal sindaco Luigi Viaro, è quello di creare maggiore rotazione a favore delle attività del centro storico, dopo il lungo periodo di restauro del liston di Piazza Risorgimento e in attesa di un eventuale ma annunciato progetto di modifica della viabilità che eventualmente ripensi anche la relazione fra le due piazza. Su Piazzale Kennedy, invece, dietro all'immobile delle Poste, sarà istituita la sosta gratuita e non più a pagamento. Spazio riservato alla sosta degli invalidi su via A. Di Savoia, mentre su via S. Filippi riservato al carico e scarico merci.

Con una modifica dei mesi scorsi, su via L. Canozio, all'intersezione con via Santa Maria Nuova e con la SR88, è stato istituito l’obbligo di arresto e dare precedenza, mentre su via Varliero e via Caduti del Lavoro, all'intersezione con via G. Marconi e via Baccari, è stato istituito l’obbligo di arresto e dare precedenza con semaforo spento o lampeggiante. Il provvedimento della Polizia Locale segnala anche l'istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta sugli spazi di manovra antistanti ai passi carrai muniti di regolare concessione del territorio Comunale, dotati di apposita segnaletica orizzontale e/o verticale, oltre che sugli spazi opportunamente segnalati, riservati alla ricarica dei veicoli elettrici. Cambiamenti anche in via F. Guardi: nel tratto a sud tra il civico 40 e il 58 sono stati istitutiti stalli di sosta disposti a spina di pesce e uno riservato agli invalidi di fronte all'area esterna del civico 40; nel tratto ad est altri stalli di sosta disposti a pettine e uno di sosta riservato agli invalidi in prossimità dell'intersezione.

Ancora nessuna notizia, invece per via Sciacca, sulla quale aveva rivolto l’attenzione di recente la lettera di un residente, che si era fatto portavoce di un disagio “che oramai dura da più anni per tutto il rione a nord della chiesa di S. Sofia”.

La vicenda ha inizio quando, a causa della caduta di alcuni calcinacci dal campanile, si è dovuto provvedere temporaneamente ad una struttura che permettesse, almeno ai pedoni, di collegare via Sciacca al Piazzale Duomo e l’accesso all’Istituto Immacolata in sicurezza. Il tutto in previsione di una manutenzione della struttura campanaria. “Ma proprio l’avverbio temporaneamente sembra essersi tramutato in stabilmente – commenta il cittadino – Si riconosce che l’intervento manutentivo comporta un’ingente spesa che abbisogna di una ricerca fondi su più sedi, tuttavia si devono considerare i disagi a cui le numerose famiglie del luogo sono soggette”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl