Cerca

PORTO TOLLE

Veleno nel cibo dei mici: volevano ucciderli tutti

Strage sventata dai volontari, le analisi confermano: era topicida

gatto.jpg

Il sospetto era nato nelle scorse settimane, quando i volontari che curano l'oasi felina di Donzella, Porto Tolle, avevano uno strano materiale mischiato al cibo lasciato per i mici. Immediatamente il tutto era stato rimosso e alcuni campioni inviati per analisi, dal momento che si temeva che fosse stato messo in atto un tentativo di avvelenamento di massa

Ora, purtroppo, arriva la conferma: è accaduto esattamente questo. Lo spiega Gabriella Gibin, presidente del Coordinamento per la tutela dei diritti degli animali, sulla propria pagina Facebook, oltre che su quella dell'organizzazione.

"Il 1° marzo - prosegue la spiegazione, che ripercorre la triste vicenda - mi è stata consegnata la vaschetta che vedete in foto da parte di una volontaria che segue la colonia felina in località Donzella di Porto Tolle, Rovigo. Ho immediatamente consegnato il tutto all'Istituto Zooprofilattico che ha analizzato il cibo. Purtroppo l'esito è terribile, all'interno delle vaschette erano presenti del topicida e dei pesticidi".

"Delle 'persone' senza scrupoli stanno avvelenando il cibo nelle vaschette destinate ai gatti che vivono nelle colonie sul nostro territorio. Non è un caso isolato purtroppo. Chiedo a tutti i Volontari di prestare massima attenzione e di tenere monitorate le zone in cui stanziano i gatti delle colonie".

"Congiuntamente al Consigliere delegato all'ufficio Tutela e Benessere del Comune di Porto Tolle, Serena Fecchio, avviseremo tutte le Forze dell'Ordine presenti sul territorio comunale".

Purtroppo, come detto, non è il primo episodio. Sembra, infatti, che già in passato ci siano stati tentativi di avvelenamento del genere. Tanto che i volontari dell'oasi felina sono ormai purtroppo costretti a una vigilanza costante.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy