you reporter

Giovane pilota appiedato, i ladri gli rubano la moto

Il furto

74106

13/03/2017 - 09:34

E' "rimasto a piedi" un giovane pilota che sabato aveva raggiunto l'autodromo di Cavanella Po per una giornata di prove a bordo della sua mini moto. Ma il biker non aveva fatto i conti con i ladri, che, approfittando della sosta al ristorante, gli hanno rubato la moto.



Dopo i test collettivi sulla pista polesana insieme ad altri appassionati, il motociclista 19enne di Cattolica si era fermato a cenare in un locale della zona, lasciando il piccolo gioiello a due ruote parcheggiato dentro al suo Fiat Ducato di colore bianco. All'uscita dal ristorante, poco prima di mezzanotte, l'amara sorpresa: la serratura del furgone era stata forzata e della mini monto non c'era traccia.



Accanto al furgone del pilota era parcheggiato il mezzo ufficiale della Yes, la marca a cui apparteneva la moto, con tanto di pubblicità sulla fiancata. Ma il veicolo non è stato forzato perché evidentemente i predoni sapevano dove colpire.



Un furto su commissione, quindi, che potrebbe fruttare un bella somma ai predoni: se infatti il valore commerciale delle "pit bike", diventate la nuova moda del momento, si aggira intorno ai 3mila euro, rivenderne i singoli pezzi potrebbe far guadagnare molto di più.



Le indagini si stanno concentrando quindi sul mondo delle corse e sul mercato nero dei pezzi di ricambio. Nel frattempo il giovane biker ha lanciato un appello su Facebook nella speranza di poter rintracciare la moto rubata.



LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl