you reporter

Vigilare e reagire alla violenza

Adria

109571

22/01/2018 - 16:26

Trentatre pannelli per raccontare la drammatica vicenda di Anna Frank: una storia che non è solo quella di una giovane ragazza ebrea, ma che è anche la storia dell'Europa, in uno dei suoi capitoli più drammatici.



Così l’aula magna dell’ex istituto Badini ospita una mostra internazionale promossa dalla fondazione “Anna Frank” di Amsterdam che ripercorre quel drammatico e ineluttabile percorso che parte dalla fine della Prima guerra mondiale per concludersi nei campi di concentramento.



L’evento è stato organizzato dalla fondazione “Bocchi” e coordinato da Livio Zerbinati e viene promosso in collaborazione con il liceo “Bocchi-Galilei” e altre associazioni.



La mostra rimane aperta con ingresso libero fino a domenica prossima, con accesso da piazzetta Marino Marin, tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30.

Domani pomeriggio verrà proiettato il docufilm “La breve vita di Anna Frank” proposto dalla sezione Anpi, mentre domani mattina alle 11.15 incontro con Livio Zerbinati su “L’antisemitismo nella storia del Novecento”.




“La Giornata della memoria che ricorre sabato prossimo, all’interno della quale si inserisce questa importante mostra – ha ricordato la preside Polato non deve essere una ricorrenza ordinaria o qualcosa di scontato, deve essere l’occasione per riflettere, guardarsi attorno, vigilare e reagire."

Il servizio completo su La Voce di martedì 23 gennaio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl