you reporter

La città di Lendinara<br/>ritrova due suoi gioielli

inaugurazione[1].JPG
Doppio taglio del nastro nella giornata di domenica, che ha concluso la 409esima fiera di San Marco. Grazie al club Amici auto d’epoca sono due, infatti, gli angoli lendinaresi che possono brillare di una nuova luce.
Il primo è quello che accoglie la pompa del Terraglio, opera risalente al 1925 e realizzata lungo quella che un tempo si chiamava via del Terraglio, da cui prende il nome. Oggi sorge in via Sebastiano Filippi, a due passi alla chiesa arcipretale di San Biagio. Grazie all’intervento degli Amici delle auto d’epoca, il manufatto è stato restaurato esteticamente, sia per quanto riguarda la parte in ghisa che per quella muraria, utilizzando alcune parti di una pompa simile, la Marchiori di via San Lazzaro.
Al taglio del nastro per questo angolo lendinarese tornato all’antica bellezza, si è aggiunto quello per il nuovo monumento dedicato alla città di Lendinara e sistemato all’inizio di riviera Mazzini, non lontano da palazzo Boldrin che si appresta a riaprire i battenti dopo un intervento di restauro. Nata su iniziativa sempre degli Amici delle auto d’epoca, l’opera raffigura alcuni tra i più significativi scorci lendinaresi. Per l’esattezza sono otto: il leone alato che svetta su piazza Risorgimento, la Torre civica, la torretta di palazzo Ca’ Dolfin Marchiori, il profilo di palazzo Pretorio, l’arco di Castel Trivellin, i profili del duomo di Santa Sofia, della chiesa arcipretale di San Biagio e quello del Santuario del Pilastrello. Tutti angoli lendinaresi riprodotti in positivo nel profilo, da cui il titolo dell’opera Lendinara. Profili, e in negativo attorno al basamento che sorregge il monumento.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl