Cerca

Insegue una prostituta, muore travolto da un'auto

Transpolesana

42548

I carabinieri

Mistero attorno alla morte di un residente di Badia: una nigeriana ha raccontato ai carabinieri che la stava inseguendo dopo averla minacciata con un coltello quando è avvenuto lo schianto.
BADIA POLESINE - Investito e ucciso in Transpolesana mentre rincorreva, a piedi, una prostituta, brandendo un coltello. C’è un giallo dietro la morta di Abdelghani Benaida, marocchino di 41 anni, residente a Badia Polesine, in via Marconi. Che, nella notte tra sabato e domenica ha perso la vita, investito da una Dacia, nella corsia nord della Transpolesana, all’altezza di Vallese.



Perché poche ore dopo infatti una prostituta nigeriana si è presentata davanti ai carabinieri del Nucleo operativo di Legnago. E ai militari la ragazza ha raccontato di essere scappata terrorizzata dalla Golf, su cui era salita dopo essere stata avvicinata dal marocchino. Secondo il racconto della donna, durante l’approccio sessuale l’uomo l’avrebbe minacciata con un coltello.



La giovane, spaventata, sarebbe dunque scesa subito dalla Golf, scappando attraverso la Transpolesana, con l’uomo che la rincorreva. Proprio in quel momento, è arrivata la Dacia: la conducente non ha potuto evitare l’impatto, e ha investito l’uomo, che è morto sul colpo.



Il servizio completo sulla Voce in edicola il 17 ottobre

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy