you reporter

Badia, i teppisti colpiscono ancora. Danneggiata un'edicola con la Madonna

Atti vandalici

69514

20/01/2017 - 12:59

A Badia, le immagini religiose non hanno vita facile. Dopo gli atti di vandalismo che a fine dicembre avevano colpito il presepe di piazza Grani ([url"Leggi l'articolo"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/BadiaLendinara/distrutto-il-presepe-dell-aoeb-in-piazza-dei-grani-a-badia-polesine[/url]), nei giorni scorsi è arrivata un’altra segnalazione.



Un’edicola di via Mazzini, che custodisce una statua della Madonna con in braccio il Bambino, sarebbe stata presa d’assalto da una banda di giovani teppisti. Della teca che proteggeva l’effigie sacra, infatti, sono rimasti soltanto alcuni cocci di vetro sparsi a terra.



A segnalare l’atto vandalico è stato un residente che ha assistito, impotente, allo sfregio del piccolo tabernacolo da parte di sette ragazzi, a cui, secondo il badiese, bisognerebbe insegnare il rispetto delle cose, materiali e simboliche, che appartengono alla comunità.



Uno sforzo di cui non possono farsi carico soltanto le autorità, ma a cui sono chiamate anche le famiglie, come aveva affermato il primo cittadino Fantato dopo gli atti vandalici ai danni del presepe di piazza Grani. In quell’occasione i due teppisti si erano costituiti ([url"Leggi il precedente"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/BadiaLendinara/i-vandali-del-presepe-si-sono-costituiti-ai-vigili-urbani[/url]), chissà se anche stavolta gli autori della bravata si assumeranno la responsabilità del gesto compiuto.


LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl