you reporter

Minaccia col coltello: "Tornate o ve copo"

Lendinara

51672

Maltrattamenti

"Se non tornate a casa ve copo!”. La minaccia è stata più volte diretta ai suoi familiari, con un coltellaccio in mano, da un 65enne, P. B, che ora è nei guai per minacce aggravate e maltrattamenti in famiglia.




La vicenda ha radici oramai profonde di dissidi familiari. Lui, aggressivo, iracondo e spesso ubriaco, non vuole che il figlio di 40anni, stia in casa con la moglie e le altre due figlie.




Ma le violenze in casa sono continue, tanto che le tre donne, vanno via dalla casa di Lendinara e vanno a rifugiarsi altrove.




E’ qui - secondo questa ricostruzione dei fatti - che l’uomo il 24 gennaio scorso si è presentato con un coltello in mano a intimare ai propri familiari a tornare indietro nei loro passi, dietro minaccia di morte.




Ieri, 22 marzo, davanti al giudice Alessandra Martinelli c’è stata un’udienza per decidere sulla misura cautelare del divieto di avvicinamento e di comunicazione a non meno di 100 metri. Il gip si è riservato di decidere.



Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di domani 23 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl