you reporter

Il patrocinio ai no-vax mette in imbarazzo sindaco e giunta

Lencinara

naabel[1].JPG

L'assessore Nabeel Bassal

Quando ci si infila in polemiche come quella sui vaccini, si sa come si comincia ma non si sa dove va a finire.



Ne sanno qualcosa a Lendinara, dove il comune ha concesso il patrocinio (oltre all'utilizzo gratuito della sala della Biblioteca) per un'iniziativa che già dal titolo dice chiaramente dove vuole andare a parare. "Non-vax. Libertà di vaccinazione. Le ragioni del dissenso. Istituzioni e associazioni a confronto", con tanto di locandina in cui spicca in alto il gonfalone del Comune. Iniziativa a cui ha assicurato la sua presenza anche il sindaco Luigi Viaro.



Ce n'è abbastanza per fare andare su tutte le furie anche solitamente pacato Nabeel Bassal, assessore alla Tutela della salute ma soprattutto medico dell'Ulss 5.



"Sono venuto a sapere dell'iniziativa solo da alcuni cittadini che mi hanno contattato sconcertati. La concessione del patrocinio è stata data dalla giunta quando io ero assente. Mi dissocio. E' un errore avvallare a questo incontro e parteciparvi... Io non ci sarò per non dare ulteriore risalto a relatori non qualificati a parlare di questo argomento".



"La giunta ha concesso gratuitamente la sala, come usualmente fa per tutte le iniziative", la replica del sindaco Viaro contro il quale sono partite anche le bordate dell'Associazione medici pediatri di Rovigo e dell'ordine dei medici di Rovigo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl