you reporter

Lorella Cuccarini in città: ecco la stagione del Ballarin

Lendinara

66706

La facciata del Teatro comunale Ballarin di Lendinara

Si alza il sipario sulla stagione del Ballarin a Lendinara. L’assessorato alla cultura e Arteven hanno presentato la nuova stagione del teatro comunale lendinarese. Anche quest’anno la proposta è ricca e varia, e la cittadinanza potrà cogliere numerose occasioni culturali.



Si parte con la prosa. Prima il 7 novembre: in scena Laura Morante, Giulia Andò, Bruno Armando, Eugenia Costantini, Vincenzo Ferrera, Danilo Nigrelli, Roberto Salemi con “Locandiera B&B” di Edoardo Erba per la regia di Roberto Andò. Uno studio su “La locandiera” di Carlo Goldoni che vede la protagonista, Mira, coinvolta in intrighi, crimini, infatuazioni, in una commedia che traccia con surreale leggerezza un ritratto inedito dell'Italia di oggi.



A seguire, il 2 dicembre, Umberto Orsini, Massimo Popolizio con Giuliana Lojodice in “Copenhagen” di Michael Frayn per la regia di Mauro Avogadro. I tre protagonisti si interrogheranno sulla storia cercando di chiarire cosa avvenne nel 1941 a Copenaghen, quando il fisico tedesco Heisenberg fece visita al suo maestro Bohr in una Danimarca occupata dai nazisti, entrambi coinvolti nella ricerca scientifica, ma su fronti opposti.



Il 22 febbraio, poi, sarà la volta di “Fiore di Cactus” di Pierre Barillet e Jean-Pierre Grédy con la regia di Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese. In questa commedia brillante, giocata tra situazioni spassose e divertenti malintesi, Benedicta Boccoli e Maximilian Nisi dimostreranno che da un ispido cactus può sbocciare un fiore di straordinaria bellezza e che le bugie hanno gambe corte specie se, chi le dice, vive nella menzogna.



“Non mi hai più detto ti amo” è l’ultimo spettacolo di prosa il 7 marzo, scritto e diretto da Gabriele Pignotta con musiche di Giovanni Caccamo. Commedia ironica e sorprendente che sviluppa il tema della famiglia, brillantemente trattato da Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia, per la prima volta insieme vent’anni dopo Grease.



La danza sarà sul palco il 10 aprile con “Carmen”, balletto in due atti con la coreografia di Fredy Franzutti, a opera della compagnia Balletto del Sud. Lo spettacolo calca i teatri italiani e internazionali dal 2008 ed è impreziosito da un impianto scenografico operistico e da bellissimi costumi.



La musica allieterà il pubblico il 30 dicembre o il primo gennaio (sarà precisata nella conferenza stampa della prossima settimana), con il concerto di Capodanno a opera dell’Ente Rovigo Festival e poi, a chiusura della stagione, con la presentazione del celebre “Elisir d’amore” cantato dal coro Città di Lendinara, diretto dal maestro Daniele Marabese.



Il servizio sulla Voce del 2 settembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl