Cerca

Spirito solare, inaugurato il nuovo Centro anziani

Lendinara

92757

Un momento dell'inaugurazione di Spirito solare

Terza età, ecco “Spirito solare”. Inaugurato a Lendinara il nuovo Centro anziani all’interno di Giolend, ex edificio Italgas.
Nasce il Centro anziani a Lendinara. Nel tardo pomeriggio di ieri, a Giolend (ex edificio Italgas) è stato inaugurato “ Spirito solare”, nato a seguito della progettualità promossa dal Comune in collaborazione con il Csv di Rovigo e l’associazione La Tenda Onlus.



Proprio quest’ultimo sarà l’ente che gestirà il Centro, che avrà come sede l’ex sala rosa della struttura, almeno per questa prima fase. L’ottica, come fa sapere il vicesindaco Federico Amal, è però quella della creazione di un gruppo formale composto dai fruitori stessi, che si autogestisca nelle attività.



“Il centro sarà un punto nodale per tutti i servizi della terza età - ha detto Amal - sociosanitari, assistenziali e soprattutto di aggregazione e ottimizzazione del tempo libero”.



La realizzazione di questo progetto non è isolata, ma è inserita in una rete di attività promosse in particolare nel corso del 2016 che dimostra la grande attenzione rivolta alla terza età della comunità lendinarese. Molto partecipati sono stati anche il progetto “Argento attivo”, rivolto al benessere e alla promozione di un invecchiamento attivo, e “Viaggio nel digitale. Andata e ritorno”, un importante progetto di intergenerazionalità, promosso da Comune di Lendinara e le associazioni La Tenda, Acat, Protezione civile, Amici di San Francesco e Fse Scout d'Europa.



Molti i presenti al taglio del nastro, benedetto da monsignor Vittorio De Stefani. “È una buonissima partenza, ma bisognerà poi recuperare anche altri locali - ha detto il sindaco Luigi Viaro - È bello che siamo accanto a uno spazio per i giovani, l’offerta è variegata per condividere il concetto di comunità”.



Il servizio sulla Voce dell'8 settembre
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy