you reporter

Festa della Polenta, su il sipario

Badia Polesine

93644

Il taglio del nastro

E’ iniziata ieri sera, nonostante le difficoltà organizzative di quest’anno, la Festa della Polenta a Villa d’Adige di Badia Polesine.


Dopo l’inaugurazione, avvenuta alle 19, alla presenza delle autorità locali e regionali, alle 19.30 si è tenuta la prima apertura del fornitissimo stand gastronomico. Alle 20, nella sala civica di Villa d’Adige i “Polentari” hanno proposto un convegno nel quale si è parlato del “Perché a Villa d’Adige?”; proemio-simposio sulla “Venerabile Confraternita della Polenta”, un gruppo di persone accomunate dalla passione e dalla venerazione per quello che viene considerato da sempre l’oro del Veneto, presente nella frazione polesana dal 1554.


Al taglio del nastro, erano presenti le autorità locali capeggiate dal sindaco di Badia, Giovanni Rossi e l’assessore regionale Cristiano Corazzari. La 34ª edizione della Festa regionale della Polenta è uno degli appuntamenti più attesi del settembre polesano ed è un evento che nel corso degli anni si è consolidato diventando punto di riferimento del settore dal momento che nelle ultime edizioni ha superato le 30mila affluenze di media.


Questa edizione, a causa di una burocrazia schiacciante e per una serie di norme che in questi ultimi anni hanno imposto vincoli che hanno limitato di molto la riuscita dell’evento, per la prima volta vedrà una festa nella quale non sarà allestita nessuna pista da ballo. Questo non ha certo scoraggiato gli organizzatori che hanno appunto concentrato i propri sforzi sull’offerta culinaria mai vasta così importante come in questa edizione.


Regina dello stand gastronomico che verrà aperto tutte le sere dalle 19.30, sarà ovviamente la polenta artigianale che verrà proposta in un menu arricchito rispetto alle precedenti edizioni e servita in serate a tema. Tutti i lunedì e martedì verranno serviti risotti con la “renga”, una salsa che ha come base un impasto di aringa marinata, uova, patate, olive e capperi, e gnocchi di malga sempre con la renga. I mercoledì, i giovedì ed i venerdì sarà invece la volta dei risotti all’isolana della Risotteria La Pila di Isola della Scala. Novità dell’anno, la pasta e fagioli con le cotiche. Tutte le sera la polenta è offerta dal gruppo dei “polentari”. Nelle serate di sabato diretta radiofonica con Teleradioveneto con giochi a premi e interviste. La Festa, iniziata ieri, sarà attiva fino al primo ottobre.


La mostra mercato sarà sempre visitabile e si potrà comodamente parcheggiare nell’area allestita a pochi passi dallo stand.



Il servizio sulla Voce del 15 settembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl