Cerca

Superclassico sul palco del Balzan

Teatro Balzan

101174
Si alza il sipario sulla rassegna dedicata ai ragazzi: esordio con “Pierino il lupo”. I professori d’orchestra dell’Opv saranno chiamati a impersonare i protagonisti del racconto.
“Pierino e il lupo” di Sergei Prokofiev sul palco del teatro Sociale Balzan.



Domenica prende il via la rassegna “Emozioni a teatro”, promossa ed organizzata dall’amministrazione comunale con collaborazione del circuito Arteven-Regione del Veneto, e il supporto di due imprese locali e la Pro loco della città.



Inaugura la rassegna lo spettacolo Pierino e il lupo di Sergei Prokofiev, con inizio alle 17: il “classico” per antonomasia del teatro musicale per bambini.


Dal palcoscenico, il giovane direttore d’orchestra Giancarlo Rizzi e l’attore Andrea Tonin accoglieranno il pubblico dei più piccoli con la fiaba musicale più amata di tutti i tempi, che vedrà protagonisti d’eccezione i professori d’orchestra dell’Opv, chiamati a impersonare i protagonisti del racconto: l'uccellino cinguettante è infatti caratterizzato dal flauto, l'anatra dall'oboe, il gatto dal clarinetto, il nonno brontolone dal fagotto, il lupo spaventevole dai corni, il protagonista Pierino da tutti gli strumenti ad arco, i cacciatori dai legni, le fragorose scariche dei fucili dai timpani e dalla gran cassa.



Rappresentante eccelso del neoclassicismo novecentesco, il russo Sergej Prokofiev compose nel 1936 la favola in musica “Pierino e il lupo” con una spontaneità compositiva che affascina e coinvolge il mondo dei piccoli ma anche quello dei grandi.



Scritta per flauto, oboe, clarinetto, fagotto, tre corni, tromba, trombone, timpani, percussioni e archi, Pierino e il Lupo racconta una storia semplice ma al tempo stesso coinvolgente, grazie anche alla presenza di personaggi comprimari quali il nonno, l’anatra ed il gatto.



Il debutto, avvenuto il 2 maggio 1936 ebbe un esito infausto: scarso pubblico e poca attenzione. Prokofiev non poteva prevedere l’enorme successo che avrebbe riscontrato in seguito la sua opera, diventata un classico apprezzatissimo da adulti e bambini.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy