you reporter

Omicidio di capodanno: chiesto l'ergastolo per zio coca

In Assise

112673

I rilievi nella villetta del delitto. A fianco GiorgioPasqualini (sopra) e Lorenzo Ferracin (sotto)

Quegli otto colpi di coltello, uno dei quali dritto al cuore pesano come un macigno sulla difesa di Giorgio Pasqualini, "zio coca", l'uomo di 69 anni lla sbarra con l'accusa dell'omicidio volontario, nella notte di capodanno del 2016, del lendinarese Lorenzo Ferracin, 45 anni.



Non sono state pugnalate d'impeto, arrivate durante una lite, ma mirate, volontarie.



E per questo il pm Andrea Girlando, alla fine della propria requisitoria nel corso della quale ha smontato la difesa che insiste per la legittima difesa, ha chiesto per Pasqualini la pena massima, vale a dire l'ergastolo per omicidio aggravato dai futili motivi.



E il movente? Per il pm ce n'è uno solo: la volontà di Ferracin di impossessarsi della cocaina (detenuta in casa da Pasqualini).



"Per difendere la droga, che è morte, ha dato la morte", è stata la chiusa del pm. Poi la richiesta di condanna: ergastolo.



La parte civile ha chiesto per la figlia della vittima un risarcimento di oltre 470mila euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl