you reporter

Omicidio di Capodanno, zio Coca condannato a 21 anni e 9 mesi

Badia Polesine

112705
Non è stata legittima difesa, ma omicidio volontario. Così ha deciso il Tribunale di Rovigo che oggi pomeriggio (14 febbraio) ha condannato Giorgio Pasqualini a 21 anni e 9 mesi di carcere per aver ucciso a pugnalate , nella sua casa di Badia Ppolesine, Lorenzo Ferracin, 45enne di Lendinara la notte del 31 dicembre 2016.



Per l'imputato, che ha alle spalle un passato da cuoco e da spacciatore, il pm Andrea Girlando aveva chiesto l'ergastolo, tenendo conto dell'aggravante dei futili motivi ([url"Leggi l'articolo"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/BadiaLendinara/omicidio-di-capodanno-chiesto-l-ergastolo-per-zio-coca[/url]). Secondo la ricostruzione dell'accusa, infatti, il movente affondava le radici in qualche dose di cocaina che Ferracin voleva ottenere senza pagare ma il pusher non era disposto a cedere. La Corte, composta da due giudici togati e da otto giudici popolari non ha però riconosciuto le aggravanti, ridimensionando la pena a 21 anni e 9 mesi.



Pasqualini, che è già dietro le sbarre come misura cautelare, dovrà pagare una provvisionale di 163.990 euro alla figlia della vittima, che si era costituita parte civile al processo. Anche i tre fratelli del lendinarese riceveranno un risarcimento rispettivamente di 25mila, 15mila e 10mila euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl