you reporter

Lendinara

Via le barriere architettoniche dal ponte

Via le barriere architettoniche dal ponte. Il sindaco Viaro: “Necessari interventi per poterlo usare in maniera adeguata”

Via le barriere architettoniche dal ponte

Data ormai dell’ottobre scorso l’annuncio dell’eliminazione delle barriere architettoniche dal ponte in Riviera del Popolo in Lendinara fatto dall'allora ex assessore ai lavori pubblici Nabeel Bassal.

“Saranno eliminate le barriere architettoniche per l’accesso al marciapiede sul ponte, garantendo sicurezza a chi fino ad oggi è costretto a passarlo fuori dal percorso del marciapiede - aveva spiegato Bassal – saranno costruite rampe di discesa e un passaggio pedonale, e in particolare sarà sistemato il marciapiede che va dal ponte all'ex Pescheria, il tratto più lungo dell’intervento”.

Dall'autunno scorso ad oggi molti sono stati i tasselli aggiunti; a marzo è stato chiuso il bando per l’assegnazione dei lavori che alla fine di quel mese erano già partiti.

L’assessore Francesca Zeggio si era occupata anche di un sondaggio tra i cittadini con varie proposte possibili per la nuova struttura del ponte cercando di coinvolgere quindi la popolazione e di sentire le loro opinioni in merito. Ad oggi l’opera di risistemazione sembra essere a buon punto e la conclusione prevista dei lavori del ponte molto vicina.

"Il ponte necessitava di interventi per poter essere utilizzato in maniera adeguata - puntualizza il sindaco Luigi Viaro che poi aggiunge - siamo in dirittura d’arrivo, tra una ventina di giorni gli interventi saranno conclusi e poi si procederà con l’asfaltatura”.

La risistemazione del ponte della Riviera del Popolo tuttavia non è un progetto a sé stante ma inserito in un’idea più generale di recupero e manutenzione della città.

La prossima opera prevista riguarda l’area del mercato coperto dell’ex Pescheria. Sempre ad inizio primavera è stata indetta una gara d’appalto e sono stati assegnati i lavori che hanno ottenuto autorizzazioni ed approvazioni da parte della Soprintendenza di Verona e della Giunta Comunale.

Adesso che gli interventi sul ponte volgono alla conclusione, l’attenzione verrà posta sulla Pescheria. “Si inizieranno i lavori, verrà smantellata e rifatta in un unico blocco da 300 mq che verrà utilizzato per mercatini, mostre e manifestazioni”, spiega il sindaco.

Un’opera grande e non priva di costi: è infatti di poco oltre i 270mila euro la somma necessaria per i lavori che verrà raccolta in parte grazie ad un bando del Gal Polesine Acque ed in parte grazie ad una variazione di bilancio comunale del novembre scorso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl