you reporter

Badia Polesine

La solidarietà arriva al traguardo

Consegnato in beneficenza il ricavato della corsa organizzata da Zhermack.

La solidarietà arriva al traguardo

È stata una corsa da quasi 700 presenze quella organizzata da Zhermack lo scorso 6 ottobre. Nonostante le condizioni meteo poco favorevoli, in tanti hanno scelto di contribuire alla terza edizione della benefica iniziativa a sostegno due progetti sociali del territorio. In questi giorni, l’azienda ha consegnato ufficialmente il ricavato della manifestazione ai due progetti coinvolti: il primo assegno simbolico da 4mila euro è stato ricevuto dall’associazione “La Volanda”, impegnata a valorizzare le diverse abilità di ciascun individuo, mentre il secondo è andato a supporto del progetto educativo per bambini con disabilità “Scuola potenziata”, nato dalla collaborazione tra il centro territoriale per l’Integrazione dell’Altopolesine e l’Ulss.

“La nostra scelta di contribuire attivamente e costantemente, anno dopo anno, al benessere della comunità in cui operiamo, è vissuta come un atto eticamente importante - sono state le parole del general manager dell’azienda Paolo Ambrosini - legato ai principi della responsabilità sociale d’impresa. Abbiamo quindi non solamente deciso di devolvere in beneficenza l’intero ricavato della gara ma di raddoppiarlo a favore di due importanti progetti di progresso sociale in continuità con quanto fatto negli anni passati”.

“Oggi noi siamo qui a rappresentare una comunità - ha detto invece il sindaco Giovanni Rossi - solo se le diverse realtà dialogano tra loro è possibile far fronte alle difficoltà economiche e sociali. Il 6 ottobre ho visto tanta gente che aveva voglia di stare assieme e di fare comunità. Ringrazio Zhermack per aver scelto la strada dell’economia del dono, e senza la quale non sarebbe neppure stato possibile riaprire l’ambulatorio di Villa d’Adige dopo dieci anni”.

A ricevere le donazioni erano presenti Ugo Mariano Brasioli, che a nome di “La Volanda” ha ringraziato l’aiuto della Zhermack nel dare continuità ai loro progetti, e Amos Golinelli, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Badia Polesine, accompagnato dalla vicepreside ed ideatrice di “Scuola potenziata” Lorella Ghiotti e da tre mamme in rappresentanza delle dieci famiglie coinvolte dal progetto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl