you reporter

LENDINARA

Piazza Risorgimento, il liston si avvia verso il giro di boa

Nonostante i timori e un po’ di maltempo, i lavori stanno procedendo come da previsioni

Piazza Risorgimento, il liston si avvia verso il giro di boa

20/07/2021 - 11:01

Chi ben comincia è a metà dell’opera. E’ quello che tutti sperano per il tanto “temuto” cantiere sul liston di piazza Risorgimento, ma al momento i lavori sembrano proseguire come da programma. Addirittura già mezzo liston, nella parte sinistra che affaccia su Palazzo Pretorio, è stato ricostruito e la ditta si sta concentrando sulla metà di fronte alla farmacia.

Lavori impegnativi soprattutto con il tempo ballerino della scorsa settimana, ma il caldo non ha intaccato in alcun modo la tempra dei lavoratori che stanno smontando pezzo a pezzo i blocchi del liston, per poi accatastarli in attesa di ridisegnare la pavimentazione.

Come preannunciato, non rivedranno a lungo la luce i reperti che sono stati trovati sotto il livello del basamento: gli archeologi hanno fatto le loro valutazioni sulle fondamenta e sul piccolo pozzo che è stato riportato alla luce, ma al contrario di quanto annunciato, nulla sarà lasciato scoperto.

L’idea iniziale era infatti quella di lasciare in vista una piccola porzione dei reperti, ma anche la Sovrintendeza ha osservato che il centro storico di Lendinara presenta pezzi di storia più antichi di quelli che verranno sommersi, dal Palazzo Municipale, eretto dagli Estensi nel XIV secolo, coevo del Palazzo Pretorio, che è una delle più antiche costruzioni estensi esistenti nel Polesine.

Fu in origine castello e successivamente sede civile e militare dei rappresentanti del potere ferrarese e veneziano.

Nessun allarmismo comunque per la tempistica dei lavori, che proseguono come da programma.

Nel frattempo i commercianti continuano a stare vigili, con un cantiere aperto in pieno centro, la mancanza dei parcheggi che si trovavano sul liston e la paura che i lavori possano prolungarsi oltre il tempo previsto.

La situazione preoccupa anche la Pro loco, che dopo la riuscita della giornata nazionale di domenica 11 luglio sta già preparando a spron battuto la storica fiera di settembre.

“Sarà una fiera itinerante – aveva annunciato il presidente Claudio Martello, senza nascondere la speranza di vedere chiuso in tempi record il cantiere di piazza Risorgimento – speriamo anche nelle frazioni oltre che in centro storico, con la seconda edizione della lotteria e il ritorno dello Street food. Sarà però una fiera della solidarietà, perché parte di quanto era destinato alle attività promozionali sarà devoluto dall’amministrazione a famiglie in necessità”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl