Cerca

LENDINARA

"La nostra bolletta della luce calerà del 70%"

Rivoluzione nella pubblica illuminazione, con un utilizzo del 100% di energia verde

50990

Lampioni a Rovigo

Si prevede un risparmio energetico del 70%, con un utilizzo del 100% di energia verde

Tutto procede spedito, come da programma, per quanto riguarda il cambio dell’illuminazione nel territorio di Lendinara.

A confermarlo è l'assessore ai lavori pubblici Gino Zatta: le frazioni di Rasa, Ramodipalo e Sabbioni sono state le prime, per lasciare spazio poi ai riflettori di via Lunga, via Trieste, via Trento, Saguedo, Valdentro e Treponti e il resto delle frazioni.

Al termine di questo percorso sono iniziati i lavori di “relamping”, come precisato da Zatta, nel centro urbano. “Si è discusso il tipo di corpo illuminante che si andrà ad installare in via Baccari, Canozio e Marconi, mentre saranno sostituite le lampade anche nella piazza di Ramodipalo. Con la Società City Green Light si sta discutendo per il tipo di illuminazione per i portici e i monumenti, per valorizzarli al meglio”.

Il nuovo progetto di illuminazione pubblica è infatti basato sulla tecnologia a led. “Un intervento utile e ormai inderogabile per la città dopo 20 anni”, ha precisato il sindaco Luigi Viaro.

E’ atteso infatti un risparmio energetico del 70%, con un utilizzo del 100% di energia verde, con tutti i punti luce riqualificati a led e quadri elettrici telecomandati. Sono ben 2mila 800 i punti luce sui quali si sta intervenendo. “Le lampade a vapori di mercurio erano state sostituite circa 18 anni fa con plafoniere e lampadine oggi non più vantaggiose. Ora gli impianti sono in fase di collasso. Nei prossimi anni avremmo avuto grossi problemi e speso parecchi soldi. I controlli di flusso stanno cedendo, non si trovano più pezzi di ricambio, perché il mercato si concentra su tecnologia a led. Siamo nel periodo giusto per comprare nuovi prodotti a prezzi calmierati”.

Consip Luce 4 si è aggiudicata la gara a dicembre ed è stata proposta la sostituzione di tutti i corpi illuminanti vecchi, e quelli nuovi avranno una vita utile di circa 18-20 anni.

“La luce emanata è minore e c'è meno inquinamento luminoso - precisa Zatta - tuttavia stiamo pensando a come intervenire in alcuni punti strategici come il ponte della stazione, dove dovremmo raddoppiare i punti luce per maggiore sicurezza”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy