Cerca

BADIA POLESINE

Ecco la squadra di Giovanni Rossi

Il primo cittadino uscente ha presentato la lista che lo sosterrà alle amministrative del 12 giugno

Ecco la squadra di Giovanni Rossi

Il sindaco Giovanni Rossi e la sua squadra per le elezioni

Il primo cittadino uscente ha presentato la lista che lo sosterrà alle amministrative del 12 giugno

Giovanni Rossi presenta la squadra che lo sosterrà alle amministrative del prossimo 12 giugno. Domenica mattina, in sala Soffiantini dell’abbazia, il primo cittadino uscente ha presentato alla cittadinanza i candidati in corsa della lista “Giovanni Rossi sindaco”. L’occasione è stata buona per fare il punto sulle iniziative portate avanti negli ultimi cinque anni dall’amministrazione e sugli obiettivi da perseguire qualora l’attuale maggioranza venisse riconfermata.

“Nell’ultimo mandato di Fantato l’amministrazione comunale ha fatto investimenti per 4,5 milioni di euro - ha esordito Giovanni Rossi - la nostra amministrazione invece per 6,5 milioni di euro, tenendo peraltro conto che metà del tempo è stato caratterizzato dalla pandemia. Un altro dato significativo è la riduzione del debito del nostro Comune, oltre il fatto che paghiamo i fornitori entro venti giorni. Ogni amministrazione governa nel solco di quella precedente, e così è stato anche per noi. Nessuno si è mai fatto da parte”.

Rossi è poi passato a riepilogare alcuni degli interventi più significativi degli ultimi cinque anni, il migliore dei quali “credo sia quello qui in abbazia, e la nostra biblioteca è stata completata con soli 10mila euro di fondi comunali”. Rossi ha poi ricordato la nuova pubblica illuminazione, la videosorveglianza, la pista ciclabile di via Migliorini, la piazza di Villafora e il ripristino del comando di Polizia locale, a proposito del quale ha puntualizzato che “abbiamo inserito il terzo turno, non tutte le sere, ma soprattutto nei weekend. Le armi sono state date perché erano state comprate, altrimenti perché spendere 30mila euro per poi lasciarle in un cassetto?”. Rossi ha poi ricordato la vicenda relativa alla progettualità per la Destra Adige, rimarcando che “la nostra quota è il sottopasso, ed è ampiamente sufficiente per far stare in piedi il quadro economico, non era giusto che Badia dovesse tirar fuori un’altra quota”.

“Posso assicurare che in questa giunta non si ci sono mai stati momenti di tensione, non era così prima, e di questo devo ringraziare i miei collaboratori - ha quindi aggiunto il candidato sindaco - questa è comunque una lista civica-politica e i partiti hanno la loro legittima rappresentanza. Foza Italia, Lega e Fratelli d’Italia avranno quattro candidati ciascuno, a cui si aggiungono quattro candidati della società civile. Tra questi c’è anche un rappresentante di Noi con l’Italia, inoltre tutte le nostre frazioni sono ampiamente coperte da candidati”.

Questa la lista dei nomi in corsa: Stefano Baldo, Magda Mantovani, Luca Veronese, Elisa Larentis, Antonietta Giacometti, Cristian Brenzan, Marco Turatti, Maria Grazia Ragazzini, Valeria Targa, Carlo Moretti, Ivo Baccaglini, Mariagrazia Galletto, Stefano Segantin, Mauro Toso, Ivan Pegoraro e Manuela Capuzzo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy