you reporter

IL CASO

Lastre di eternit abbandonate

Ancora un abbandono pericoloso nel tratto arginale

Lastre di eternit abbandonate

Lungo la strada che collega il centro di Cavarzere e Rottanova, nel bel mezzo di una zona verde lungo l’argine, qualcuno ha abbandonato alcune lastre Eternit contenenti amianto. “Ma non vi vergognate? - chiosa un cittadino arrabbiato - evidentemente no, l'importante è aver risparmiato i soldi eludendo le leggi vigenti". Lo stesso tipo di ritrovamento, tra l’altro, è avvenuto anche a San Martino.

La presenza di materiali contenenti amianto in un edificio non comporta di per sé un pericolo per la salute degli occupanti. Se invece il materiale viene danneggiato per interventi di manutenzione o per vandalismo, si verifica un rilascio di fibre che costituisce un rischio potenziale, in particolare se appare in evidente stato di degrado. Si può segnalare l’amianto all’Ulss, ai vigili urbani o al nucleo tutela ambientale dei Carabinieri. Una volta presentato l’esposto, sarà l’autorità a contattare l’agenzia regionale competente per esaminare la presenza e la quantità di asbesto. Solo successivamente potrà decidere come intervenire.

Un’altra segnalazione inoltre riguardante chi si accinge a immettersi sulla regionale Adria - Piove Di Sacco, durante le ore notturne, uscendo da via Fabbriche o entrando nella medesima via, si trova in condizioni non del tutto sicure a causa di un punto di luce messo fuori uso forse a causa di un temporale. I residenti quindi, chiedono la messa in sicurezza dell'incrocio.

S. M.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl