you reporter

CAVARZERE

L'accusa, “Libri, il Comune ha perso i contributi”

“Ritardi gravi anche sui lavori nelle scuole: il vicesindaco Fontolan e l’assessore Frezzato si dimettano”

L'accusa, “Libri, il Comune ha perso i contributi”

“Si critica tanto il governo per il ritardo con cui ha affrontato il tema scuole nell’era Covid, ma questa amministrazione comunale ha saputo fare persino peggio”. Pier Luigi Parisotto, capogruppo della lista Tricolore, interviene sulla situazione delle scuole a Cavarzere. “Tutti sapevano che il 14 settembre sarebbe iniziato l’anno scolastico in Veneto, per cui anche a Cavarzere - premette - come si sapeva che fosse indispensabile fare una verifica in ogni singola scuola di ordine e grado con la redazione di un piano di sicurezza specifico per la ripartenza delle scuole stesse. Le linee guida nazionali erano note già dai primi di luglio ma questo Comune ha aspettato il 10 settembre per conferire l’incarico a un professionista esterno per redigere il piano di ripartenza scuola 2020-21”.

“Non paga dei ritardi accumulati, questa giunta solo in data 11 settembre ha risposto alle richieste di trasloco dei materiali scolastici fatte dal dirigente e giunte in agosto, ben sapendo che il 14 settembre sarebbe iniziato l’anno scolastico nuovo - prosegue Parisotto - e la stessa giunta il 12 settembre aveva affidato lavori edili per adeguare i bagni della scuola per l’infanzia ‘Serafin’ oltre ad altri lavori edili per adeguare le aule nella scuola media ‘Cappon’ e nelle scuole per l’infanzia ‘Piccoli Angeli’ e ‘Andersen’. Solo il 17 settembre, ben dopo l’apertura dell’asilo nido comunale, la giunta, su proposta dell’assessore Heidi Crocco si è preoccupata di far approvare il protocollo di sicurezza con interventi e misure anti-covid per l’asilo stesso proposta dal gestore dello stesso asilo, il quale solo in data 16 settembre aveva protocollato in Comune, con una spesa di lavori per 34mila euro”.

“Non c’è che dire caro sindaco Henri Tommasi, e vicesindaco Paolo Fontolan, il quale, da uomo di scuola oltre che delle istituzioni, avrebbe dovuto già da luglio preoccuparsi di tutto questo - sottolinea Parisotto - e non ridursi al giorno prima dell’apertura delle scuole per adeguarle all’emergenza. Ora tutti questi lavori si terranno con gli studenti presenti, che già subiscono gravi disagi nella didattica, e che dovranno subire anche le inefficienze di questa giunta irresponsabile e incapace”.

“Si risparmi, l’assessore Fontolan, l’autoincensamento indicando il mese di ottobre come il mese di chi ama la cultura prevedendo la presentazione di tre libri di autori e scrittori cavarzerani - attacca il capogruppo della lista Tricolore - ci dica invece come procede l’iter di acquisto dei libri per la biblioteca invece, dopo che il ministero dei Beni e attività culturali ha concesso un contributo sostanzioso e a fondo perduto di varie migliaia di euro proprio per favorire la lettura, incentivare l’editoria e l’intera filiera commerciale dedicata. Se non sbaglio le risorse ingenti destinate al nostro Comune dovevano essere spese entro il 30 settembre. Da notizie avute mi pare di capire che ciò non sia avvenuto. Se ciò corrispondesse al vero, cosa intende fare il vicesindaco Fontolan per porre rimedio a questo increscioso episodio?”.

“Si dimette per protestare contro la palese inadeguatezza degli uffici preposti a seguire l’iter dopo che lui stesso ha contribnuito per ben cinque anni a distruggerli non assumendo nuova forza lavoro qualificata dopo i tanti pensionamenti che la struttura stessa ha subito? - si chiede Parisotto - paga di tasca sua impegnando uno, due o più mesi della sua indennità per riparare al danno che la biblioteca ha subito, anche per sua incuria? Scommetto che invece farà finta di nulla e lascerà cadere nel dimeticatoio questa mia richiesta di chiarimenti. Tanto la gente di questi tempi ha altro, purtroppo, a cui pensare”. “Ma questa volta non andrà così - conclude Parisotto - questo caso, unitamente ad alcuni atti dei lavori pubblici, sarà mia cura segnalarli alla Corte dei conti in occasione dell’invio della delibera assunta dai consiglieri comunali per l’abbuono del 40% della tassa sui rifiuti, la Tari, anche alle famiglie che non hanno avuto danni dall’emergenza Covid”.

“La pessima figura dell’assessore e vicesindaco Fontolan sulla perdita del finanziamento a fondo perduto per l’acquisti di libri, sommata al disagio colossale creato a studenti e genitori per i ritardi sui lavori di messa in sicurezza delle scuole, meriterebbe un unico gesto da parte sua: le dimissioni immediate. Magari accompagnate da quelle della collega ai Lavori pubblici Cinzia Frezzato” l’invito di Parisotto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl