you reporter

CAVARZERE

Un fiume di fedeli a Rottanova

Grande partecipazione alla tradizionale processione con la statua lignea della Madonna

Un fiume di fedeli a Rottanova

Un momento della processione

21/04/2022 - 09:15

Tanta partecipazione, accompagnata da molta fede ed entusiasmo, hanno reso emozionante la tradizionale processione con la statua lignea della Madonna tenutasi il Lunedì dell’Angelo a Rottanova di Cavarzere.

Fin dal primo mattino molti fedeli si sono recati in chiesa per deporre fiori e candele al cospetto di Maria, per poi ritrovarsi nel pomeriggio alle 16 per assistere alla messa presieduta dal Vescovo di Chioggia Monsignor Giampaolo Donin e, successivamente, avviarsi processionalmente lungo l’argine dell’Adige.

Il neoeletto Vescovo Donin sorprende fin da subito i fedeli presenti: arrivato con netto anticipo in chiesa, sosta con tutti coloro che incontra lungo il tragitto, rivolgendo una parola, una domanda e un sorriso. Visibilmente incantato dalla bellezza che incontrava passo dopo passo entrando in chiesa, in primis verso la statua lignea di Maria pronta per essere trasportata a spalle in processione, poi verso la statua settecentesca di marmo bianco dedicata alla Madonna delle grazie. Non è mancata una nota di dispiacere per il nuovo asilo voluto da don Virgilio negli anni in cui era parroco a Rottanova (i primi sono 28) e chiuso qualche anno fa forse troppo prematuramente. Puntualmente alle 16 è iniziato il rito della Santa Messa Solenne con un saluto del parroco don Francesco che ha ringraziato il Vescovo e tutti i fedeli presenti. Durante l’omelia sono state molte le riflessioni del Vescovo che hanno commosso il numeroso popolo presente: dal coraggio di programmare e rendere sempre viva la processione durante la giornata del lunedì dell’Angelo, quando molte famiglie sono impegnate con altri svaghi, “siete dei veri eroi coraggiosi” - sono state le prime parole di Donin - ma anche rivolgendo la sua attenzione ai giovani che dalla strada guardano i riti tradizionali della chiesa come le processioni rimanendo in rispettoso silenzio e fotografando, ma continuano a rimanere lontani dalle celebrazioni e da Dio.

Al termine della messa la tradizionale processione con la statua di Maria: ad aprire il corteo il “bandierone” di Maria, gli stendardi, la bandiera italiana e il Vescovo con in mano la Reliquia di Maria, in cui si dice venga custodito un capello della Vergine. Al fianco di Sua Eccellenza il parroco don Francesco Andrigo e il parroco canonico di Rottanova don Virgilio Poletto che di processioni a Rottanova ne ha viste a partire dal 1978. Il rito si è concluso in piazzetta della Chiesa con le parole del Vescovo e la sua benedizione: “Un grande grazie per quelli che hanno portato la statua, al coro, ai catechisti e a coloro che servono la parrocchia. Durante la processione sono stato più volte distratto pensando alla gente legata a questo momento e, soprattutto, pensando che la parrocchia ha un futuro. Siamo poveri di preti, però questa parrocchia è vostra, è dei cristiani che abitano qua. Questa sarà la prima di tante visite al vostro paese”. A queste straordinarie parole dalla piazza è partito un coro di ringraziamento: “Grazie Vescovo, W il Vescovo”. Una tradizione che dura da più di due secoli e speriamo continui, anche con il coinvolgimento di tutta la vicaria, oltre che dei bambini e giovani del paese ancora troppo assenti. Sicuramente la presenza costante di don Virgilio rende ancora viva una Chiesa con straordinarie tradizioni, oltre che un punto di riferimento per i molti anziani e ammalati.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl