you reporter

Presa a fucilate, 16enne sotto choc<br/>il legale: "Fatti gravi, era perseguitata"

Rosolina

49554
ROSOLINA - Non ci sono solo i colpi di fucile softair in faccia ad aver rovinato la serenità di una ragazza sedicenne di Rosolina presa di mira da un ventenne che lei considerava amico, da un altro ragazzo di 20 anni e da due coetanee minorenni. A parte l’episodio del 24 ottobre, ci sarebbero altri fatti emersi dopo che la minorenne ha raccontato alla madre il motivo per cui aveva il volto sanguinante.

Ora il legale che rappresenta la minore e la sua famiglia, Fulvia Fois, annuncia che insieme alla querela per le lesioni aggravate, per cui sta procedendo anche la Procura di Rovigo, aggiungerà altre persecuzioni subite dalla minorenne.

“La ragazza è sotto choc - racconta il legale - non solo per le lesioni fisiche che sono pure importanti, anche perché le è stato diagnosticata una successiva cervicalgia post-traumatica, ma perché è stato forte il turbamento psicologico, sociale e relazionale che la mia assistita ha subito”.

Dopo l’aggressione, infatti, la vittima non può salire in corriera per andare a scuola che viene scrutata dai coetanei e ovviamente riceve molti messaggi, alcuni di solidarietà, molti più curiosi e invadenti che altro.

Oltre alle lesioni aggravate, a carico dei quattro aggressori ci potrebbero essere anche le ingiurie, secondo quanto riferisce il legale. “Sotto choc c’è anche la madre della sedicenne - conclude Fulvia Fois - immaginate cosa significa per un genitore vedersi una figlia con il viso sanguinante dentro un bagno”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl