you reporter

"Il Polesine non si tocca" <br/> Consorzio Adige Po contro le trivelle

Referendum

trivellazioni.JPG

Una piattaforma di trivellazione

25/03/2016 - 17:07

Il presidente del consorzio Adige Po e numero due regionale di Anbi, Mauro Visentin, lancia il suo appello per il referendum contro le trivellazioni del 17 aprile prossimo.



"Il Polesine non si tocca" l'accorato ma non certo inaspettato appello che arriva dalle bonifiche. "E' una scelta per le future generazioni. Oggi più che ieri - queste le parole del presidente Visentin - il risultato del prossimo 17 aprile è fondamentale per ottenere un risultato che premi la vivibilità di questo territorio e sia di garanzia per la popolazione che lo abita. Non si tratta di una presa di posizione ideologica, qui non si votano candidati o partiti, ma di un atto di coscienza, netto, in favore di una terra e della sua gente".



Visentin attende le prese di posizione delle associazioni di categoria del settore primario, da Coldiretti a Confagricoltura fino a Cia. E ricorda la recente marcia indietro della Croazia sull'ipotesi di futuri progetti di esplorazione. Per questo chiede al governo italiano di "far capire una volta per tutte e con maggior chiarezza se intende tutelare le attività del territorio".



Il servizio completo in edicola nella Voce di sabato 26 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl